Quantcast

Lavoratori Alitalia in protesta all’aeroporto di Milano Linate

I lavoratori e i sindacalisti chiedono la tutela di tutti i posti di lavoro e il ritorno di una compagnia di bandiera italiana

Cub trasporti

Lavoratori Alitalia in protesta all’aeroporto di Milano Linate per chiedere la tutela di tutti i posti di lavoro e il ritorno di una compagnia di bandiera italiana. I lavoratori sono scesi in strada dopo le manifestazioni tenutesi ieri, 6 aprile, a Fiumicino e sotto il palazzo della Regione Lombardia.

Il presidio tenutosi oggi, mercoledì 7 aprile, così come tutta la mobilitazione in corso che continuerà anche nei prossimi giorni, è stato sostenuto da AirCrew Committee, CUB Trasporti e USB. Lavoratori e sindacati hanno ribadito con forza che «al Paese Italia serve una forte compagnia di bandiera, in cui venga preservata la professionalità di tutte le lavoratrici e i lavoratori che in questi anni hanno fatto volare milioni di italiani e di turisti che venivano a visitare il nostro Paese, e che deve aiutare anche Milano a ripartire».

I sindacalisti del Cub Trasporti Linate Malpensa sono convinti che una compagnia di bandiera possa aiutare a  «riportare il traffico passeggeri ai normali livelli negli scali di Linate e Malpensa non appena sarà terminata questa pandemia. Una forte compagnia di bandiera pubblica è la premessa indispensabile per ripensare il sistema del trasporto aereo in Italia perché sia a misura dei passeggeri e rispettoso dei diritti e delle professionalità di tutti i lavoratori del comparto».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore