Quantcast

Politiche giovanili in Lombardia: 4 progetti sull’autoimprenditorialità

Il 6 aprile a Palazzo Isimbardi la Città metropolitana di Milano ha ratificato la firma degli Accordi di Partenariato per il triennio 2016-2018...

Il 6 aprile a Palazzo Isimbardi la Città metropolitana di Milano ha ratificato la firma degli Accordi di Partenariato per il triennio 2016/2018 sottoscritti da 115 Comuni dell’area metropolitana per lo sviluppo partecipato e integrato delle politiche giovanili, in attuazione delle “Linee di indirizzo regionali per una governance delle politiche giovanili in Lombardia".

Dopo anni di lavoro sulla promozione di modelli di governance, oggi i partenariati fra Comuni permettono di coniugare le iniziative regionali e quelle locali, con lo sviluppo di programmi sperimentali che hanno portato alla progettazione, condivisa con i Comuni, dei piani territoriali delle politiche giovanili.

In particolare per il bienne 2015/2016 sono stati presentati cinque progetti sull’autoimprenditorialità  giovanile che sono stati approvati e finanziati da Regione Lombardia:

Prometeo: Innovazione e Imprenditorialità (capofila Città Metropolitana di Milano) sul territorio di Legnano/Magenta 

Il futuro ha posti liberi (Capofila AZIENDA SOCIALE – azienda speciale dei Comuni dell’Ambito territoriale di Castano Primo) Rete degli Ambiti territoriali di Abbiategrasso, Castano Primo e Corsico

I Distr-Atti (capofila Azienda speciale SERCOP) – comuni del rhodense

BanG.X.O. (capofila Comune di Cassina de’ Pecchi) – 13 Comuni della martesana

GIM – Giovani idee in movimento (capofila ASSEMI) sul territorio del Distretto Sociale Sud Est Milano

L’incontro è stato anche un’occasione di confronto sulle tematiche relative alla coprogettazione partecipata in tema di politiche giovanili, allo scambio di proposte e osservazioni utili a definire un documento che andrà a portare la voce di Milano Città metropolitana nel dibattito sulle nuove linee strategiche regionali, in tema di giovani, per il triennio 2016/2018.

A margine dell’incontro, la consigliera metropolitana con delega alle Politiche Giovanili, Anna Scavuzzo, ha dichiarato:

«Con la sottoscrizione di questi accordi, la Città metropolitana di Milano rinnova oggi il suo impegno nella condivisione di buone pratiche di governance  con i Comuni, confermandosi un soggetto in grado di mettere in rete le esperienze dei Comuni per costruire percorsi condivisi in materia di politiche giovanili. Registriamo un esito positivo delle esperienze portate avanti nel corso degli anni e soprattutto la volontà di promuovere e sostenere questa rete di collaborazione con soggetti istituzionali e non, che operano sul territorio metropolitano in un'ottica strategica che guarda al futuro della Città metropolitana a partire dalla prospettiva di chi vuole investire sui giovani in tutti i territori».

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore