Molotov contro l'”amico degli sbirri”

Titolare di una concessarionaria auto rhodense vittima di avvertimenti e aggressioni mafiose

Il giorno prima l'avvertimento con uno sfregio sulla macchina: "amico degli sbirri", e dopo due molotov lanciate sulla sua concessionaria di automobili a Rho, aperta da appena due settimane. È il terribile episodio occorso a Luca Rizza, imprenditore rhodense, e raccontato ai microfoni del TG regionale di RAI 3.

Gli ordigni, lanciati da ignoti dal cavalcavia che passa sopra l'attività, hanno scatenato un incendio che ha bruciato tre automobili e danneggiato il capannone. 

Il sospetto di Gianluca Calí, imprenditore antiracket che per anni è stato socio di Rizza, é che si tratti di un'intimidazione di tipo mafioso.

Qui sotto il servizio del TG3 Lombardia
 

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 10 Agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore