Quantcast

FURTO AL CIMITERO PARCO: RUBATE 12 FONTANELLE “FIRMATE” DUNCHI

Da una prima stima pare che il bottino si aggiri intorno ai 25mila euro - Il dubbio: un furto su commissione?

Scompaiono nella notte 12 fontanelle dal Cimitero Parco S. Paolo: ad accorgersi del furto sono stati i custodi recatesi stamattina al lavoro nel Camposanto.

Galleria fotografica

FURTO AL CIMITERO PARCO: RUBATE 12 FONTANELLE "FIRMATE" DUNCHI 4 di 12

I malviventi si sono impossessati delle fontane in bronzo, sradicandole dal basamento, ideate dallo scultore di Carrara Nardo Dunchi autore anche dell'imponente crocifisso in acciaio che si trova al centro del Cimitero.

Da una prima stima pare che il bottino si aggiri intorno ai 25mila euro.

Ignoti, nel cuore della notte, si sono introdotti nella struttura scavalcando il muro di cinta posteriore luogo il quale sono poi state ritrovate alcune tracce del loro passaggio: una scala di metallo, un tubo delle fontane e un passaggio tra le sterpaglie. Probabilmente, i ladri si sono avvicinati con un camion per poter scappare con il materiale.

Non si tratta del primo furto consumatosi nell'area: infatti, il mese scorso una banda di balordi si era portata via il rame che si trovava sul tetto di  un ossario e una delle 17 preziose fontanelle.

Una ignobile azione che ha costretto l'Amministrazione Comunale a ritirare le 4 opere dell'artista rimanenti per evitare altri episodi di questo genere  e si è immediatamente attivata per poter ripristinare al più presto la situazione. 

Ad accertarsi di persona di quanto è accaduto l'assessore alla Sicurezza Antonino Cusumano, recatosi sul posto, non nascondendo la sua delusione per l'increscioso fatto.

Servizio e video a cura di gea somazzi

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 09 Marzo 2013
Leggi i commenti

Galleria fotografica

FURTO AL CIMITERO PARCO: RUBATE 12 FONTANELLE "FIRMATE" DUNCHI 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore