Quantcast

Parcheggi a Legnano, dal 18 maggio si torna a pagare

I parcheggi a pagamento erano stati sospesi a Legnano per l'emergenza covid. Installate 4 nuove casse touch screen al nuovo ospedale.

Generico 2018

Basta parcheggi gratis a Legnano: da lunedì 18 maggio le aree di sosta blu della città tornano a pagamento. Ne dà comunicazione Amga, la società partecipata comunale, con una nota stampa spiegando che «dopo le settimane di restrizioni legate all’emergenza Covid-19, la città sta tornando gradualmente a ripopolarsi, complice la riapertura di aziende e uffici, e da lunedì 18 anche i parcheggi cittadini torneranno alla normalità, dopo che gli accessi a pagamento erano stati sospesi e, con essi, anche gli abbonamenti sottoscritti dagli utenti».

AL NUOVO OSPEDALE NUOVE CASSE AUTOMATICHE TOUCH SCREEN 

Approfittando della pausa e, soprattutto, dello scarso utilizzo del parcheggio visitatori dell’ospedale nuovo, il mese scorso AMGA ha compiuto un importante intervento consistente nella sostituzione dell’impianto per pagamento della sosta: lo stesso risultava, infatti, ormai obsoleto e ogni volta che si verificava un guasto, era un problema riuscire a reperire i pezzi di ricambio. Avviata a luglio del 2019, la procedura di gara si era conclusa nel gennaio scorso con l’aggiudicazione: in seguito, approfittando di un’isperata disponibilità di materiali e maestranze (difficili da reperire in periodo di lockdown), è stato possibile anticipare di una settimana i lavori, previsti inizialmente per la prima settimana di maggio.

«Il nuovo impianto – spiega la società – include 4 casse automatiche dotate di sistema touch screen e monitor grande, che erogano un biglietto tipo codice QR, per cui è sufficiente appoggiarlo al lettore affinché l’apparecchio ne registri i dati. L’ingresso e l’uscita dal parcheggio sono stati dotati di sistemi per la lettura delle targhe: non appena la targa viene letta e il biglietto risulta pagato, le sbarre si alzano automaticamente, diminuendo le lunghe code in uscita che si creavano nei periodi di massimo deflusso, quando l’apertura dipendeva da operazioni condotte manualmente dall’utente».

Per chi usufruisce di abbonamento, le sbarre si alzeranno automaticamente anche in ingresso, proprio perché il sistema riconoscerà il numero di targa. Vantaggi, inoltre, per chi smarrisce il biglietto: sempre utilizzando il sistema di lettura della targa, è possibile calcolare l’effettiva tariffa dovuta. Al momento, due delle quattro nuove casse permettono già di pagare con qualunque tipo di carta di credito, di debito e con smartwatch: a breve, anche le altre due saranno rese operative in questo senso. Si potrà, inoltre, contare su sistemi di pagamento tipo contactless in uscita, per chi si è dimenticato di pagare.
Altra comodità per l’utente, è la possibilità di acquistare l’abbonamento settimanale (che è poi il più venduto), direttamente alle casse automatiche e, dunque, a qualunque ora del giorno e senza più dipendere dall’operatore presente in guardiola. La stessa cosa vale per il rinnovo di tutti i tipi di abbonamento.

«Insomma – assicura Amga –  d’ora in poi parcheggiare in uno dei 972 stalli coperti di cui l’ospedale di via Papa Giovanni Paolo II è dotato (88 sono gratuiti perché riservati alle persone diversamente abili munite di contrassegno), sarà ancora più agevole. Le tariffe, ovviamente, restano le stesse».

“Rivoluzione” nei parcheggi: app per pagare e targa sul biglietto

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 15 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore