RSA S.Erasmo, i decessi per e con il virus salgono a 15

A breve tampone per tutti gli ospiti - In attività solo 22 operatori su 33 LA RSA DON CUNI MAGENTA RICERCA INFERMIERI MOBILITA' AL 40%, LE PREOCCUPAZIONI DELLA REGIONE COVID-19, GLI M81 SUONANO PER LA CROCE ROSSA HUMANITAS VOICE: STORIE DAL FRONTE DELLA CURA

Arriva con una nota sul sito della Fondazione, l'aggiornamento della situazione alla RSA Sant'Erasmo di Legnano. I decessi ad oggi sono 26 che vengono così dettagliati:
•    Decessi Covid positivi: N.2
•    Decessi con evidenti sintomi Covid (senza tampone): N.8
•    Decessi con varie patologie e con deboli sintomi Covid (senza tampone): N.5
•    Decessi per altre cause: N.11

Gli operatori in malattia sono attualmente 33. Le nuove assunzioni sono state 22. I servizi procedono quindi con 11 unità in meno rispetto all’organico pre-Covid.

[pubblicita]"Qualcosa si è mosso negli ultimi giorni in merito ai tamponi sia per gli ospiti che per gli operatori – leggiamo ancora – . Per gli ospiti l’ATS si è attivata al fine di dare esecuzione alla delibera regionale  del 30 marzo. Una volta che ATS ci comunicherà il riferimento del laboratorio autorizzato alle analisi potremo attivare la procedura dei tamponi su tutti gli ospiti “a rischio”.  L’auspicio è che tutto si chiuda rapidamente e che, entro pochi giorni, si possa finalmente disporre di conoscenze precise sui contagi. Attualmente sono almeno 15 gli ospiti che destano preoccupazione per le temperature corporee sopra i livelli ordinari".

Per quanto riguarda gli operatori, prosegue il comunicato: "è noto che le regole regionali prevedono l’esecuzione solo ai lavoratori “sintomatici”: su 17 tamponi eseguiti sono stati rilevati 9 positivi e 8 negativi. Fra i 9 positivi, va purtroppo annoverato anche il “nostro” infermiere Oualid, deceduto lo scorso 2 aprile.
Segnaliamo inoltre che 7 dei 17 dipendenti sottoposti a tampone hanno eseguito il secondo tampone evidenziando 5 esiti negativi e 2 positivi.
Siamo inoltre in attesa di capire se, nei prossimi giorni, saranno autorizzati anche da Regione Lombardia i test sierologici che potrebbero integrare i risultati dei tamponi fornendo preziose e decisive informazioni sulle condizioni di salute dei nostri operatori"
.

Oggi, mercoledì 8 aprile, un incontro sulla gestione dell'emergenza ha visto la partecipazione del Direttore Generale, del Direttore Sanitario, del Medico competente, del Responsabile dei lavoratori per la sicurezza, della caposala, del Responsabile manutenzioni e del referente della ditta incaricata per la pulizia e la sanificazione degli ambienti. L’incontro ha permesso di condividere una serie di decisioni e di nuove procedure che verranno attivate nei prossimi giorni.
"Il tutto avendo sempre come obiettivo prioritario la sicurezza e la tutela della salute dei nostri ospiti e del nostro personale", la conclusione della nota.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 08 Aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore