Coronavirus: a Rho i controlli si fanno con il drone

Dopo oltre 10mila controlli della Polizia Locale in 2 settimane, si passa adesso al drone per verificare eventuali assembramenti in parchi e giardini.

A Rho emesse 12 sanzioni, 550 persone controllate e verificati 9.742 esercizi pubblici. Oltre che 161 controlli per i pazienti in isolamento domiciliare e 280 servizi di monitoraggio per evitare assembramenti nei parchi cittadini. Non si fermano i controlli della Polizia Locale, che venerdì 3 aprile ha ispezionato parchi, giardini e altri luoghi di possibile aggregazione con il drone comunale manovrato dal tecnico specializzato e 2 pattuglie dedicate, il tutto autorizzato dalla Prefettura di Milano. 

[pubblicita] L’attività del nostro Comando “Savarino” è costante: dal 20 marzo al 2 aprile sono stati fatti più di 10mila controlli con 13 sanzioni. Si tratta di controllo sugli spostamenti delle persone, l’isolamento domiciliare, gli esercizi commerciali e di pubblici, presenza in parchi e giardini.  

«Stiamo assistendo ai primi timidi miglioramenti sul numero dei contagi, ma siamo ancora lontani dall’aver sconfitto l’epidemia da coronavirus – dichiara il sindaco Pietro Romano -. Questo è un momento molto delicato, dove è richiesto ancora a tutti noi di prestare attenzione a non vanificare i risultati e seguire con serietà e senso di responsabilità le misure per prevenire il contagio. Siamo nel pieno della primavera e le belle giornate invogliano ad uscire, ma dobbiamo rimanere nelle nostre case per la salute di tutti. Adesso abbiamo ampliato i controlli messi in campo dalla Polizia Locale anche con il drone, autorizzato dalla Prefettura di Milano. Il rispetto delle misure previste è controllato anche dalle altre Forze dell’Ordine, con cui si lavora in stretta sinergia e che ringrazio. Stiamo a casa».

di gea.somazzi@gmail.com
Pubblicato il 04 Aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore