Coronavirus: agevolazioni finanziarie per cittadini e attività commerciali di Rho

Previsto il differimento delle scadenze del pagamento di locazioni, concessioni e imposte locali

Differimento delle scadenze del pagamento delle rate relative a locazioni, concessioni, TOSAP – Tassa di Occupazione del Suolo e delle aree Pubbliche, dell’ICP – imposta sulla pubblicità e dell'IDS -Imposta di soggiorno locazioni: queste le misure decise dall’Amministrazione comunale per fronteggiare le difficoltà create dalla particolare situazione epidemiologica sul territorio nazionale e locale.

[pubblicita] «Il tema delle liquidità è prioritario e urgente per le aziende in questo momento. Per questo abbiamo deciso alcune specifiche misure che posticipano le scadenze tariffarie e di locazione e concessione per venire incontro ai cittadini e alle attività commerciali, in questo particolare momento di difficoltà, andando a completare il rinvio della TARI già deciso a inizio dell’emergenza. Valuteremo successivamente, coordinando con le misure già messe in campo dal governo e quelle che sono ancora in fase di definizione quale sarà il modo migliore per supportare la ripresa del tessuto economico territoriale», commenta l’Assessore al Bilancio Andrea Orlandi.

In particolare di seguito le misure decise a livello locale:

a.      per le locazioni/concessioni di unità immobiliari di proprietà comunale, assegnate ad attività commerciali, culturali e imprese dal Demanio dell’Ente, il differimento della scadenza del pagamento delle prime quattro rate relative all’anno 2020 al 30 settembre 2020 senza more e interessi. Eventuali ritardi rispetto alle scadenze contrattuali previste non daranno luogo a sanzioni, revoche o decadenze, se il corrispettivo dovuto sarà versato entro il 30 settembre 2020;

b.      per tutti gli altri canoni di locazione e concessione relativi a beni immobili (edifici e aree, escluso ERP – Edilizia Residenziale Pubblica) relativi all’anno 2020, con scadenze previste nel primo semestre anno dell’anno, il differimento senza more e interessi al 30 settembre 2020.  Eventuali ritardi

rispetto alle scadenze contrattuali previste non daranno luogo a sanzioni, revoche o decadenze, se il corrispettivo dovuto sarà versato entro il 30 settembre 2020;

c.      per i canoni di concessione di servizi relativi all’anno 2020, con scadenze previste nel primo semestre dell’anno, il differimento senza more e interessi al 30 settembre 2020.

Eventuali ritardi rispetto alle scadenze contrattuali previste non daranno luogo a sanzioni, revoche o decadenze, se il corrispettivo dovuto sarà versato entro il 30 settembre 2020;

d.      per la Tassa di Occupazione del Suolo e delle aree Pubbliche (TOSAP) il differimento delle rate di aprile, luglio ed ottobre, rispettivamente al 15 settembre, 15 ottobre, 30 novembre;

e.      per l’Imposta sulla pubblicità (ICP) il differimento delle rate di aprile, luglio ed ottobre, rispettivamente al 15 settembre, 15 ottobre, 30 novembre;

f.      per l'Imposta di soggiorno (IDS) il differimento del pagamento scadente al 15 marzo, 15 aprile e 15 giugno rispettivamente al 15 settembre, 15 ottobre, 15 novembre;

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 02 Aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore