Anche il Sushi Club dona mille mascherine al Comune di Castellanza

I dispositivi saranno messi a disposizione dei volontari che si occupano dell'emergenza

Altre mille mascherine a disposizione del Comune di Castellanza. Dopo le donazioni dell’Associazione di promozione della “One Belt and One Road” tra la Cina e l’Italia, della Chiesa Cristiana Evangelica Pentecostale Assemblea di Dio in Italia, ora è la volta del SUSHI CLUB di Castellanza.

Un dono gradito che è stato consegnato nelle giornata odierna dal sig. LIN RUIMIAN, titolare dello SUSHI CLUB che ha sede, oltre che a Castellanza in via Saronno 14, anche a Cesano Maderno, Saronno e Corbetta.

Il sig. LIN RUIMIAN ha incontrato in Municipio e consegnato personalmente nelle mani del Sindaco della Città di Castellanza, Mirella Cerini, le mille mascherine.

Le mille mascherine saranno date ai volontari impegnati in questa situazione di emergenza, agli uomini della Protezione Civile, agli agenti della Polizia Locale e ai dipendenti del Comune che stanno lavorando per garantire i servizi essenziali ai cittadini. Un quantitativo sarà dato ai Servizi Sociali che, le distribuiranno alle associazioni e alle realtà del territorio, che sono in prima fila nell’assistenza ai nostri cittadini e alle persone indigenti in carico ai Servizi Sociali che non hanno la possibilità di comprarle.

«Ringrazio il Sushi Club – dichiara il Sindaco della Città di Castellanza, Mirella Cerini – per questa testimonianza di vicinanza alla città di Castellanza e l’attenzione che sta dimostrando nei confronti dei nostri concittadini. Un altro gesto di solidarietà nei nostri confronti da parte di chi ha già vissuto questa situazione».

«Con questo gesto – ha spiegato LIN RUIMIAN – vogliamo dare un piccolo contributo per aiutare i nostri concittadini».

Per quanto riguarda la situazione delle mascherine presso la Farmacia Comunale desideriamo confermare che ad oggi la Farmacia di via Vittorio Veneto ha già venduto 7 mila mascherine monouso (al momento ne sono rimaste solo un centinaio), 3 mila  mascherine impermeabili e riutilizzabili e altre n. 3.000 mascherine.

Il Comune coglie l’occasione per ribadire l’invito a stare a casa e ad attivare le reti parentali e di vicinato per supportare chi è solo.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 26 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore