Quantcast

Nuova antenna nell’Oltresempione, i residenti protestano

Le restrizioni per l'emergenza sanitaria legata alla diffusione del coronavirus non hanno fermato la protesta. A preoccupare le emissioni dell'impianto

Le restrizioni per l'emergenza sanitaria legata alla diffusione del coronavirus non hanno fermato la protesta nell'Oltresempione, dove nella mattinata di giovedì 12 marzo i residenti si son mobilitati contro i lavori iniziali per l'installazione di un'antenna 5G nelle vicinanze del parco di via Anna Frank.

«I residenti sono usciti a protestare in quanto la suddetta antenna porterebbe nella zona grandi quantità di radiazioni non adatte vista la vicinanza del parco giochi e delle scuole, ed inoltre porterebbe ad una forte svalutazione degli immobili – ci scrive una nostra lettrice, che ha segnalato l'accaduto –. Le persone uscite per protestare hanno rischiato una denuncia per assembramento».

Tra le preoccupazioni dei residenti, il mancato rispetto delle distanze minime dalle abitazioni e le emissioni. Da Palazzo Malinverni, però, arriva la rassicurazione proprio sulla limitata quantità di emissioni dell'impianto, per il quale era stato richiesto anche il parere preventivo di Arpa.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 12 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore