Quantcast

Incidenti stradali: 165 l’anno a Parabiago

I dati sugli incidenti stradali nel decennio 2009 - 2019 nella città della calzatura

Circa 165 incidenti stradali all'anno a Parabiago. E' il numero che emerge dai dati diffusi dalla Polizia Locale per il decennio 2009 – 2019. Dieci anni in cui (dal 1 gennaio 2009 al 21 ottobre 2019) si sono registrati 1658 scontri, che hanno provocato 3 morti e lesioni a 1115 persone, di cui 8 con prognosi riservata. Il numero delle persone coinvolte e fortunatamente illese è 2834.

LE CAUSE – Dalle analisi effettuate dal Comando di Polizia Locale emerge una situazione che fa riflettere: gli scontri stradali sono avvenuti principalmente in giornate serene e con manto stradale asciutto. Questo, secondo gli agenti, porta a ricondurre le cause degli incidenti soprattutto nel comportamento degli utenti. La maggior parte dei feriti, anche gravi, si concretizza in caso di scontro frontale/laterale e tamponamento. Gli scontri sono dovuti soprattutto, in ordine di frequenza, a velocità eccessiva, cambio di direzione non segnalata e mancata precedenza.

[pubblicita] QUANDO – Non sorprendono, invece, gli orari in cui si registrano più incidenti: si tratta delle ore di punta. Gli scontri si concentrano tra le 8 e le 12 del mattino (con picco alle 8) e tra le 14 e le 18 di sera (con picco tra le 17 e le 18). I giorni della settimana maggiormente coinvolti sono il giovedì e il sabato.

DOVE – Le zone nelle quali sono avvenuti un numero elevato di scontri nell’arco del decennio sono: via Butti, viale Lombardia, viale Sempione, via Santa Maria, via Sant'Antonio, via Resegone, via Sant'Ambrogio, viale della Repubblica e via Unione. Su alcune di queste vie (Butti, Santa Maria, Sant'Antonio, Resegone, Repubblica, Unione) il numero di incidenti è calato negli ultimi anni, anche grazie a interventi messi in campo dall'amministrazione. Stabili o livemente in aumento gli scontri su viale Lombardia (tra 23 e 25). «Neanche le due rotatorie realizzate all’incrocio con via Po e con via Fermi e le telecamere ai varchi all’ingresso di viale Lombardia – commentano dal Comune -, sembra riescano a impedire ai conducenti di moderare la velocità, tenere la distanza di sicurezza, dare la precedenza a chi viene da destra». In aumento, invece, i sinistri sul Sempione, la cui media annua è di 13,5 scontri all'anno, saliti a 14 nel 2017, 15 nel 2018, 15 nel 2019, con 2 pedoni investiti nel triennio. «Il Photored, tanto contestato – continuano dal Comune -, sembra invece essere un ottimo deterrente ai comportamenti potenzialmente pericolosi: durante il suo funzionamento nel triennio 2017-2019 nell’incrocio servito non ci sono stati sinistri stradali. Va detto che a fronte di una percorrenza annuale di circa 6 milioni di mezzi in transito, la frequenza dei sinistri stradali è bassa».

ASSESSORE BENEDETTELLI: "TAVOLO DI LAVORO PER LA SICUREZZA STRADALE" – L’analisi dei dati della Polizia Locale, secondo l'assessore alla sicurezza Barbara Benedettelli, è «fondamentale per individuare le zone che necessitano di interventi in grado di arginare i comportamenti scorretti alla guida». «Questo, insieme ai repentini controlli di Polizia, a tecnologie come photored, alle campagne di sensibilizzazione e all'educazione stradale, può contribuire ad avvicinarci all’obiettivo posto dall’Unione Europea di azzerare il numero degli incidenti stradali entro il 2050 – aggiunge Benedettelli -. Per meglio perseguire questa mission, abbiamo intenzione di istituire un tavolo di lavoro che ragioni in maniera globale e trasversale sulle tematiche che garantiscono una maggior sicurezza stradale. Il tavolo coinvolgerà sia gli uffici comunali, che le forze dell’ordine».

[pubblicita] IL COMMENTO DEL SINDACO CUCCHI – «Innanzitutto un ringraziamento sentito agli agenti e al Comandante di Polizia Locale per il compito di controllo che svolgono quotidianamente – dichiara il sindaco Raffaele Cucchie un grazie all’assessore Benedettelli per l’analisi dei dati proposta, che mette in luce il lavoro amministrativo di prevenzione in tema di sicurezza stradale. La diminuzione complessiva degli incidenti dal 2016 ad oggi, aiuta a comprendere gli interventi viabilistici e le opere pubbliche realizzate nel corso di questi anni. Sono dati che ci rassicurano e che ci fanno proseguire nelle azioni di prevenzione ed educazione stradale».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 10 Dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore