Quantcast

Ex Chimica Bianchi di Rho, dalla Regione 543mila euro per la bonifica

Il finanziamento richiesto dal Comune di Rho riguarda la copertura delle spese per il mantenimento del sistema di messa in sicurezza della falda 

Nel sito dell'ex Chimica Bianchi di Rho, sede fino alla fine degli anni '80 dell'ex insediamento produttivo della Società Montedison S.p.A., è in atto un intervento di messa in sicurezza delle acque sotterranee a seguito di accertamento di un inquinamento da solventi organo-alogenati individuati nella fase di caratterizzazione ambientale dell'area.

L'amministrazione comunale, che agisce 'ex officio' attraverso i finanziamenti regionali stanziati nei precedenti esercizi finanziari, ha realizzato una barriera idraulica costituita da 20 pozzi e successivamente da un impianto di trattamento a carboni attivi delle acque emunte dalla barriera stessa.

Il finanziamento richiesto dal Comune di Rho riguarda la copertura delle spese per il mantenimento del sistema di messa in sicurezza della falda al fine di impedire la diffusione del plume di contaminazione a valle idrogeologica del sito. Il finanziamento richiesto e concesso è pari a 545 mila euro riferito al costo annuale della gestione dell'impianto di trattamento della barriera idraulica, comprensivo del costo per lavori straordinari sull'impianto.

«Il finanziamento –  commenta il Consigliere regionale rhodense della Lega, Simone Giudici.prosegue Simone Giudici – servirà nello specifico per la messa in sicurezza delle acque sotterrane dell’ex insediamento produttivo, dove in passato operava la Montedison. Questi soldi saranno utilizzati per pagare gli interventi già messi in atto dal Comune, per arginare l’inquinamento da solventi accertato. È necessario risanare l’area, riparando ai danni causati da una mentalità sbagliata e predatoria nei confronti del nostro territorio. Lo stanziamento rappresenta certamente una buona notizia per Rho e dimostra la sensibilità di Regione Lombardia su tutto quello che riguarda i temi ambientali».

Regione Lombardia ha finanziato anche l'avvio della bonifica dell’ex Chico e Cromatura Moderna, nel legnanese, a cavallo fra San Giorgio su Legnano e Villa Cortese.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 13 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore