Rho, reati ambientali: sequestrati un capannone e un autocarro

Nel mirino un'azienda edile - Si era creata una vera e propria discarica abusiva

Sequestrati un capannone e un autocarro di un'azienda edile di Rho. La misura cautelare, emessa dal Tribunale di Milano, è stata eseguita dai Carabinieri Forestali del gruppo di Milano coadiuvati dai Carabinieri di Rho.

[pubblicita] Le indagini erano partite da una comunicazione della Polizia Locale di Rho. I Carabinieri di Garbagnate Milanese sono riusciti a scovare diverse prove a carico della persona che gestiva una vera e propria discarica abusiva di materiale edile nel piazzale del complesso industriale di via Ciro Menotti 22 a Rho. Per movimentare i rifiuti l'autore dei fatti utilizzava anche una minipala. E sono stati accertati anche diversi casi in cui il materiale è stato bruciato. I fatti avvenivano anche in pieno giorno. Diverse le lamentele e le segnalazioni dei vicini.

La persona coinvolta era già nota alle autorità proprio per lo stesso tipo di reato. L'autore era stato condannato per gestione illecita dei rifiuti proprio sullo stesso piazzale. Al soggetto era stato anche imposto il ripristino dell'area, che però non è mai stato effettuato. Il provvedimento di sequestro emesso dal gip di Milano vuole mettere la parola fine su questa vicenda.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 09 Agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore