Quantcast

Rescaldina, da Lumen oltre un milione di euro per l’illuminazione pubblica

Il comune guidato da Michele Cattaneo è tra i 125 ammessi al contributo di finanziamento del bando Lumen promosso da Regione Lombardia

C'è anche Rescaldina tra i comuni ammessi al contributo di finanziamento del bando Lumen, promosso da Regione Lombardia per fornire una risposta all'esigenza di innovare gli impianti di illuminazione pubblica con tecnologie volte al risparmio energetico. Il comune guidato da Michele Cattaneo si è aggiudicato fondi per un importo complessivo di 1.128.644,91 euro.

Sono in tutto 28 i progetti finanziati dal Pirellone per efficientare l'illuminazione pubblica in 125 comuni lombardi, per un totale di oltre 36 milioni di euro. «A fronte di un importo complessivo dei lavori di oltre 124 milioni di euro – ha spiegato l'assessore regionale agli enti locali, montagna, piccoli comuni e risorse energetiche Massimo Sertori –, Regione Lombardia finanzia con risorse importanti ben 125 comuni selezionati, con l'intento di ridurre l'inquinamento luminoso e ottenere un miglioramento ambientale. Lo stanziamento messo a disposizione in origine era di 20 milioni, ma abbiamo ritenuto di dover rispondere a tutte le domande ammissibili, innalzando quindi i fondi da 20 a 36 milioni di euro».

«Con questi progetti – ha sottolineato Sertori – quasi il 10% dei comuni lombardi potrà migliorare l'efficienza del suo sistema di illuminazione, risparmiando di fatto risorse dal bilancio comunale. Trattandosi inoltre di sistemi innovativi, gli stessi integreranno servizi aggiuntivi quali la videosorveglianza degli edifici pubblici e interventi di miglioria sull'aspetto tecnologico».

Il bando Lumen, avviato il 10 novembre del 2016 e rimasto in stallo per due anni, aveva come obiettivo quello di erogare le sovvenzioni per interventi sui sistemi di pubblica illuminazione, per conseguire un'effettiva contrazione dei consumi e dei costi gestionali e l'abbattimento dell'inquinamento luminoso, consentendo la diffusione di servizi tecnologici integrati come telecomunicazioni, sistemi di sicurezza, sistemi di telecontrollo, gestione ed acquisizione dati e diffusione di informazioni, atti a promuovere l'ottimizzazione e l'innovazione dei servizi pubblici in ambito urbano.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 16 Novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore