Rotary Parchi Alto Milanese in campo contro il bullismo

Il progetto punta a strutturare un percorso formativo per gli insegnanti, preventivo per i ragazzi e psico-educativo per i genitori 

Prende il via in quest’anno rotariano presieduto da Ernestina Ricotta un prestigioso progetto in collaborazione con il Rotary Club Castellanza. Tale iniziativa ha l’obbiettivo di strutturare un percorso formativo per gli insegnanti, preventivo per i ragazzi e psico-educativo per i genitori attraverso una serie di incontri con frequenza settimanale, da novembre 2107 a maggio 2018 in tre scuole secondarie di primo grado del nostro territorio (scuola media Franco Tosi di Legnano, media San Giulio di Castellanza e media Prandina di Busto Arsizio)

Il progetto affronterà la rappresentazione funzionale e dinamica del fenomeno bullismo, la comunicazione consapevole e assertiva. Gli incontri dedicati ai ragazzi avranno per tema la gestione del pensiero e dell'emotività, la comunicazione e il trasferimento nella pratica di quanto trattato. La parte finale prevederà l'organizzazione di eventi dedicati ai genitori per riflettere, condividere i contenuti del percorso e fornire indicazioni educative supportate da materiale didattico.

Gli incontri, gestiti con innovative tecniche psicologiche e mirate al cambiamento del modo di comportarsi e di comunicare, si concluderanno a maggio 2018 con un momento assembleare per tutti i genitori. 

Grande affluenza ed interesse al primo incontro che si è svolto il 15 novembre dalle 15.00 alle 17.00 alla media Franco Tosi di Legnano. 

Il progetto, coordinato da Ernestina Ricotta come responsabile scientifico, sarà gestito da due psicoterapeute (Dr.sse Sciuccati e Sisti), una responsabile organizzativa (Dr.ssa Massironi) e un supporto alle relatrici (Dr.ssa Mescieri) 

Rotary Parchi Alto Milanese

di leda.mocchetti@gmail.com
Pubblicato il 21 Novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore