Quantcast

Premiati i disabili dopo il percorso di Pet Teraphy

Continua il progetto di Pet Teraphy dell'associazione "Cane Terapia" con i disabili di Legnano - Una quarantina i partecipanti

Continua il progetto di Pet Teraphy dell'associazione "Cane Terapia" con i disabili di Legnano. Ad avere l'opportunità di relazionarsi con i cani gli utenti della Fondazione don Gnocchi che raggruppa diverse strutture: il centro diurno continuo per bambini, il centro diurno disabili per adulti e la Rsa La Sequoia. 

Galleria fotografica

Pet Teraphy a La Sequoia 4 di 12

La premiazione, concluso il percorso, è avvenuta oggi 5 ottobre alla Sequoia. Un ricordo particolare in questa giornata va a Black, il cane con cui era stato avviato il progetto e deceduto a luglio. Presente alla manifestazione anche Carolina Toia, consigliere regionale: 

57 i partecipanti al progetto, finanziato dalla Fondazione Ticino Olona che ha già elargito la sovvenzione per il prossimo turno. Alla Sequoia hanno svolto attività 20 adulti, al centro diurno continuo (6-18 anni) 12 ragazzi divisi in quattro gruppi, mentre al centro diurno disabili l'attività è stata svota in due gruppi da tre bambini. 

Nel progetto sono stati coinvolti 12 cani di varie razze (Shih Tzu, Jack Russell, Bigol, Chiwawa), ma anche meticci. Dell'associazione "Cane Terapia" fanno parte Silvio della protezione civile, le due veterinarie Cristina e Caterina, l'educatrice cinofila Cristina, l'educatrice Simona e l'infermiera Alessandra. 

«È sempre emozionante passare parte del proprio tempo con quelle che io amo definire “persone speciali”. Ringrazio pertanto anzitutto “La Sequoia” per tutto l’impegno che quotidianamente garantisce al fine di promuovere il benessere nelle situazioni di problematicità della persone»: Carolina Toia, consigliere regionale del gruppo consiliare “Maroni Presidente-Lombardia In Testa”, commenta così la sua visita di ieri pomeriggio alla consegna dei diplomi.

«Associazioni come “Cane terapia” rappresentano una risorsa socio-assistenziale di estrema importanza per la nostra società – sottolinea Carolina Toia –, in particolare per quei soggetti che presentano rischi di emarginazione e di solitudine. Grazie alla visita  di ieri ho potuto vedere da vicino gli importanti e significativi benefici che la pet therapy ha sulle persone, in particolare su quelle che vivono situazioni di particolare disagio fisico e psichico. In questa legislatura Regione Lombardia ha affrontato più volte, sia in Commissione Sanità sia in Consiglio regionale, il tema della pet therapy. Con la delibera n. 5059 del 18 marzo 2016 ha recepito l’Accordo Stato-Regioni e, al fine di assicurare sul territorio regionale un’uniforme erogazione degli Interventi Assistiti con gli Animali, ha disciplinato le modalità di formazione degli operatori e di rilascio del nulla osta ai centri specializzati e alle strutture presso le quali sono erogate le IAA».

 

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 06 Ottobre 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Pet Teraphy a La Sequoia 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore