Quantcast

Rescaldina e Cerro Maggiore “a braccetto” per la sicurezza

Prenderà il via in questi giorni una convenzione tra i due Comuni per la collaborazione delle rispettive Polizie Locali.

Rescaldina e Cerro Maggiore "a braccetto" per rispondere al bisogno di sicurezza del territorio. Dopo la firma di martedì 1 agosto, infatti, prenderà il via proprio in questi giorni una nuova convenzione tra i due Comuni per la collaborazione delle rispettive forze di Polizia locale.

«Abbiamo stipulato una convenzione per scambiarci uomini e mezzi – spiega il sindaco di Rescaldina Michele Cattaneo –: da adesso, avremo la possibilità di fare pattuglie miste, così se ad esempio dovesse "avanzare" una risorsa a Rescaldina ed una a Cerro Maggiore, sarà possibile fare una pattuglia in più. Inoltre, potremo usare in compartecipazione sul territorio dei due Comuni le strumentazioni che abbiamo in dotazione, come ad esempio il targa system (il sistema di riconoscimento targhe che verifica in tempo reale la mancata copertura assicurativa, lo stato della revisione e se il veicolo è rubato o nella black list delle forze dell'ordine, ndr)».

«Dalla convenzione, inoltre – continua il primo cittadino rescaldinese –, nasceranno anche altri vantaggi, ad esempio nella gestione dell'emergenza: se una nostra pattuglia dovesse essere già impegnata in un intervento e in quel frangente ci dovesse essere un'altra chiamata, potrà intervenire il Comando di Cerro. E poi la collaborazione permetterà lo svolgimento di interventi in borghese». 

Di una collaborazione simile tra i due Comuni , per la verità, se ne parlava già da tempo ed ora, complici anche il periodo estivo e qualche assenza, Michele Cattaneo e Anna Pavone – commissario prefettizio di Cerro Maggiore – hanno deciso di mettere nero su bianco le proprie intenzioni con una convenzione che permetterà non solo di gestire al meglio le situazioni di emergenza, ma anche – sperano le rispettive amministrazioni – di poter programmare in futuro qualche servizio in più a beneficio della cittadinanza, mettendo a disposizione qualche pattuglia serale e magari coprendo delle giornate festive.

«La convenzione è perfettamente paritaria – specifica Michele Cattaneo –, e ciò significa che i servizi svolti da personale e mezzi di Cerro Maggiore sul territorio di Rescaldina poi verranno restituiti nella stessa quantità, e viceversa. In questo modo non ci saranno impatti sul bilancio, perchè nessuno dei due Comuni coinvolti dovrà sostenere esborsi».

La collaborazione tra Rescaldina e Cerro, comunque, con ogni probabilità non si fermerà qui: i due Comuni, infatti, vorrebbero lavorare insieme anche alla lotta contro l'abbandono dei rifiuti, sia nel centro abitato vero e proprio che nel territorio boschivo.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 03 Agosto 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore