Ernestina Ricotta è il nuovo presidente del Rotary Parchi Alto Milanese

La coordinatrice della Neuropsichiatria infantile dell’ospedale di Legnano ha preso il posto dell’amico Andrea Paternostro.

Passaggio di consegne per il Rotary Parchi Alto Milanese. Il nuovo presidente è la dottoressa Ernestina Ricotta, coordinatrice della Neuropsichiatria infantile dell’ospedale di Legnano, che ha preso il posto dell’amico Andrea Paternostro, reduce da un anno davvero brillante e denso d’iniziative. 

La cerimonia si è svolta domenica 2 luglio nella cornice del ristorante Lo Chalet nel Parco di Cerro Maggiore. Paternostro ha ringraziato tutti i soci e, in particolare, quelli che hanno maggiormente collaborato alla crescita del club, sia in termini quantitativi (ossia facendo entrare nuovi soci), sia sul versante qualitativo (con la promozione di serate culturali e di “service”). 

«Fare il presidente è un compito impegnativo ma costituisce, al tempo stesso, una stimolante opportunità di crescita per ciascuno dei soci» ha commentato il presidente uscente, Paternostro, che ha voluto lasciare ai soci e a tutti coloro che, a diverso titolo, entreranno prossimamente in contatto con il club, un segno tangibile di questo suo anno: si tratta del volume intitolato "Rotary Parchi Alto Milanese: 18 anni all’insegna del servire". Pubblicazione a cura di Cristina Masetti che racconta la storia del club, dai primi passi sino alla conquista di un posto di tutto rispetto nel panorama rotariano del Distretto 2042.

Durante la cerimonia, il presidente uscente ha voluto dimostrare la propria gratitudine ai soci, anche attraverso al consegna di alcune Paul Harris Fellow, le onorificenze che vengono tributate a chi si è distinto in modo particolare, in ambito rotariano: sono stati insigniti Vito Garofalo, Francesco Eucherio, Gianfranco Tunesi, Paola Taborelli, Monica Prandi (tutti soci del club), oltre a Lorena Fedeli e Armano Belloni, per aver collaborato strettamente con il club. Premiati con una targa ricordo anche molti soci, per il loro fattivo contributo. Andrea Paternostro è stato salutato da un lungo applauso e dalle note della Fanfara dei Bersaglieri di Legnano, ingaggiata dalla moglie, Emilia, che ha voluto fare una sorpresa al marito, per la chiusura del suo anno da presidente.

Poi Paternostro ha ceduto il collare ad Ernestina Ricotta, che nel suo breve ma significativo discorso ha tributato un commosso e grato ricordo al dottor Nino Savarino, past- president del club, che nel 2000 la fece entrare nel Rotary, permettendole di avvicinarsi ad una realtà che sino ad allora le era, appunto, sconosciuta.

di gea.somazzi@gmail.com
Pubblicato il 14 Luglio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore