Quantcast

La legnanese Cristina Fossati, una comandante “tutta d’un pezzo”

La ex comandante della Polizia Locale di Lonate Pozzolo non ha subito in silenzio le minaccie del sindaco accusato di corruzione

La legnanese Maria Cristina Fossati, ex comandante della Polizia Locale di Lonate Pozzolo, non ha subito in silenzio le minaccie del sindaco accusato di corruzione clicca qui per il precedente servizio. 

La coraggiosa 58enne abita a Legnano e per sei anni è stata vice comandante della Polizia Locale di Corso Magenta (dal 1993 al 1999). E proprio oggi, mercoledì 17 maggio, ci ha concesso un'intervista telefonica durante la quale ha esordito: «Ho semplicemente fatto il mio lavoro e basta». 

«Mi fanno piacere le parole positive che in questi giorni sono state spese su di me – spiega il commissario capo, alla quale non mancano fermezza e decisione In tutta onestà mi sento di dire che ho semplicemente rispettato e applicato la legge».  

Assoluta fiducia verso la giustizia, quella dimostrata da Fossati, che ha segnalato alla Procura l'errato comportamento del sindaco di Lonate Pozzolo. «Ho lasciato che fossero messe in atto tutte le azioni legali da parte della Procura della Repubblica di Busto Arsizio. Non mi sono lasciata intimore e con il mio personale ho continuato a lavorare sino a che sono stata rimossa dal mio incarico di comandante. A tal proposito ho presentato ricorso al giudice del lavoro e a settembre ci sarà la prima udienza». 

Il commissario capo legnanese è arrivata al Comando di Lonate Pozzolo, composto da 18 agenti, nel gennaio del 2000 ed è dovuta andare via perché non ha accettato di bloccare i vigili del Comando che sanzionavano gli abusi fatti dalla società del fratello del sindaco Rivolta: «Ringrazio il pm Luigi Furno e il pm Giuseppe Antonio D'Amico che hanno seguito il caso con i carabinieri della Compagnia di Busto Arsizio – commenta Fossati –. In questo difficile periodo è stato importante il loro sostegno e l'aiuto di tutti gli agenti del Comando di Lonate».  

Dal primo aprile di quest'anno Fossati ha assunto l'incarico di vice comandante della Polizia Locale di Busto Arsizio dove è stata ben accolta fin da subito: «Ringrazio gli attuali colleghi di Busto Arsizio che, nonostante le dicerie formulate sul mio conto da parte dell'ex primo cittadino di Lonate, mi hanno accolto in maniera eccezionale. Legnano è la mia città d'origine, il luogo in cui vivo il mio privato e dove ci sono amici e colleghi straordinari come il comandante Daniele Ruggeri e il suo vice Roberto Curati. Concludo affermando che ciascuno deve fare il suo dovere».

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 17 Maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore