“Vogliamo offrire a tutti i bimbi la scuola materna gratis”

Il Comune interviene sul futuro della struttura occupata dalla scuola materna paritaria don Antonio Arioli...

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa dell'amministrazione comunale di Rescaldina.


Nei giorni scorsi, dalle Parrocchie e dalla scuola materna paritaria di Rescalda è stato distribuito un volantino che, pubblicizzando l'Open Day della stessa scuola Materna Paritaria don Antonio Arioli, recitava: «Si assicurano le famiglie che nonostante le notizie che circolano la scuola continuerà ad offrire il proprio prezioso servizio nell'attuale sede, anche negli anni futuri».

In merito a quest'ultima affermazione si specifica che la scuola paritaria occupa in convenzione uno stabile di proprietà comunale e che tale convenzione scadrà all’inizio del mese di agosto del prossimo anno.

Nessuna decisione ufficiale in merito al futuro della struttura è ancora stata presa dal Sindaco, dalla Giunta e dal Consiglio Comunale anche in considerazione del fatto che nei progetti del Comune, condivisi con tutte le forze politiche in sede di apposita commissione consiliare, potrebbe esserci il trasferimento della scuola materna pubblica nella sede attualmente utilizzata dalla scuola privata, offrendo così a tutti i bambini di Rescalda una scuola gratuita e aperta a tutti, circostanza che oggi non può essere garantita a causa della carenza di spazi nell'attuale edificio della scuola pubblica.

A settembre l'Amministrazione ha inviato una lettera al presidente della scuola don Enrico Vertemati, per sondare la disponibilità al trasferimento in una struttura posta in via Baita, collocata quindi sempre a Rescalda, e permettere così l'ampliamento della scuola pubblica.

A tale lettera non è ancora giunta risposta scritta da parte della scuola.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 18 Gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore