Liceo Cavalleri: la soddisfazione del sindaco Cucchi

Annunciata la fine del cantiere durante un incontro tenutosi a Parabiago con la Città Metropolitana...

I lavori del Liceo Cavalleri hanno ripreso la tabella di marcia. Dopo alcuni interventi intermedi effettuati nei mesi scorsi, ora la nuova impresa appaltatrice, per contratto, dovrà chiudere il cantiere entro 120 giorni, ovvero entro il prossimo 12 ottobre. Ma è stato assicurato che le aule verranno rese fruibili entro l'inizio dell'anno scolastico e in tempo per permettere lo svolgimento delle lezioni.

A confermare questi step è stata Città Metropolitana durante l'incontro svoltosi ieri al Liceo Cavalleri alla presenta del Preside Luciano Bagnato,del Sindaco Raffaele Cucchi, della Senatrice Laura Bignami, del Consigliere Regionale Carolina Toia e dell'impresa appaltatrice. Un incontro richiesto con determinazione dal Sindaco Raffaele Cucchi lo scorso 24 giugno dopo aver appreso di un ulteriore arresto del cantiere per la mancanza di un atto amministrativo da parte di Città Metropolitana.

"Avevo già sollevato preoccupazioni per la mancanza di questo atto amministrativo che stava allungando i tempi di attivazione del cantiere -afferma il Sindaco Raffaele Cucchi- Sono lieto, invece, che dopo la mia missiva del 24 giugno, Città Metropolitana abbia provveduto subito all'emissione di quell'atto, oltre ad organizzare l'incontro di oggi che ci ha visti tutti d'accordo nel mettere la parola fine a questa lunga vicenda, nell'interesse degli studenti".

Nel frattempo in questi ultimi mesi Città Metropolitana, insieme all'impresa, non è rimasta ferma, ma ha portato avanti le forniture di materiale. Sarebbe stato, infatti, difficile reperire sanitari, porte e frangisole durante il mese di agosto. Anche la richiesta degli arredi (150 banchi con relative sedie) è già stata inoltrata a Città Metropolitana da parte del Preside Bagnato che, per essere operativo per tempo, ha già acquistato anche le LIM necessarie.

"Per agevolare ulteriormente i lavori -conclude il Sindaco Cucchi- l'Ufficio Tecnico del comune si è già reso disponibile ad un incontro con l'impresa per verificare se gli aspetti amministrativi sono stati tutti risolti ed evitare così altri inutili inciampi".

Tutti d'accordo, quindi, nel condividere lo stesso obiettivo e dare finalmente risposte concrete agli studenti che aspettano da davvero troppi anni. E' previsto un ulteriore incontro per fine luglio in modo che il controllo su quest'opera infinita sia totale.

«Sono piuttosto soddisfatta dell'esito dell'incontro avvenuto oggi a Parabiago, in quanto è stata data garanzia che i lavori per l'ampliamento e la ristrutturazione del liceo Cavalleri saranno completati entro 120 giorni, ovvero verso la metà di ottobre. Le aule, invece, dovranno essere ristrutturate entro la data di inizio del nuovo anno scolastico, ovvero il 12 settembre». Così, invece, Carolina Toia, consigliere regionale del gruppo "Maroni Presidente", a margine dell'incontro.

«I problemi che impedivano la ripresa dei lavori – spiega ancora Toia – sono legati al fallimento delle tre imprese vincitrici dei bandi. Ora, dopo l'ennesimo stop avvenuto qualche settimana fa, gli intoppi sembrerebbero essere stati superati e a partire dallo scorso venerdì il cantiere è stato riaperto. L'obiettivo è che l'opera sia portata a termine entro ottobre, consegnando però le aule ultimate entro l'inizio del nuovo anno scolastico. Da parte di tutti i soggetti interessati alla questione e presenti questo pomeriggio all'incontro è stato garantito il massimo impegno. Da troppi anni attendiamo il completamento di quest'opera e ci auguriamo che questa sia la volta buona. Gli studenti hanno diritto ad avere una struttura adeguata e sarà nostra premura monitorare la situazione affinché ciò avvenga. Per verificare che le tempistiche e la programmazione dei lavori sia effettivamente rispettata abbiamo fissato un incontro entro la fine di luglio».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 29 Giugno 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore