Vicolo Carrera: “Non era un pesce d’aprile!”

Dopo tre mesi di attenzioni la strada ha cambiato completamente volto...

«Adottare vicolo Carrera non è stato uno scherzo di carnevale e nemmeno un pesce d'aprile: voglio andare avanti perchè non c'è niente di meglio del sorriso dei bambini e dell'anziana signora che qui abita per ripagarmi di tutta la fatica». Dopo tre mesi di attenzioni il vicolo Carrera, strada pedonale che collega piazza Matteotti a via Pio X, ha cambiato completamente volto: vasi di fiori hanno "invaso" le pareti delle case, piante hanno sostituito lo sporco che veniva abbandonato per terra e ora è comparsa anche una panchina per potersi fermare a fare quattro chiacchere.

Galleria fotografica

Via Carrera - Canegrate 4 di 39

Il merito della nuova vita del vicolo va a Mario Prestianni, 60enne canegratese originario di Castelbuono. L'uomo ha dedicato tempo e fatica a decorare la via, in cui non è residente, con fiori, vasi e cestini. Il tutto a sue spese e ritagliando ore preziose dalla sua attività lavorativa. Lo scopo era quello di sensibilizzare i passanti a non gettare rifiuti o sigarette per terra, a rispettare l'ambiente e ogni angolo del paese in cui si vive.

«Pian piano alcune persone stanno iniziando a collaborare alla cura del vicolo Carrera – spiega Mario Prestianni -, c'è chi pulisce e chi porta qualche piantina. Il mio sogno è che questa esperienza diventi condivisa e che venga replicata in altri luoghi di Canegrate. In questa mia iniziativa vorrei tanto sperare che la gente mi copi perché una cosa è certa: a fare il male si può provare piacere, ma il piacere passa subito e il male resta, fare il bene, invece, può costare fatica, ma la fatica passa subito e il bene resta».

Leggi anche:

"In via Carrera sarà sempre primavera"

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 28 Maggio 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Via Carrera - Canegrate 4 di 39

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore