Quantcast

Rescaldina passa all’Open source

Nel piano previsto dal programma elettorale del neo sindaco Cattaneo, il Comune si adegua alle nuove risorse informatiche...

Rescaldina cambia il sistema operativo sui propri computer e passa all'open source. I dettagli in un comunicato diffuso da "Vivere Rescaldina".


A soli due mesi dall'insediamento della nuova amministrazione di centrosinistra, è già in atto negli uffici comunali di Rescaldina una piccola rivoluzione: la sostituzione dei sistemi operativi Windows con piattaforme open source. Un intervento previsto dal programma elettorale di Vivere Rescaldina che permetterà al Comune di risparmiare, garantendo al contempo maggiore sicurezza e versatilità nella gestione dei dati informatici.

Su tutti i computer degli uffici si stanno già installando i programmi della suite LibreOffice in sostituzione del pacchetto Office di Microsoft, il software più utilizzato dai dipendenti comunali.
LibreOffice è gratuito ed è sviluppato da una équipe di migliaia di esperti sparsi in tutto il mondo e connessi attraverso la rete. Il frutto del loro lavoro è un prodotto di grande stabilità, affidabile e sicuro. Quando gli uffici avranno preso confidenza con il nuovo software, si provvederà al passaggio graduale dal sistema operativo Windows a un sistema Linux studiato ad hoc per le esigenze comunali.

Per la pubblica amministrazione, i vantaggi nell'adottare software open source sono numerosi: la qualità del software, la gratuità, l'invulnerabilità ai virus, la versatilità e la continua disponibilità di aggiornamenti che tengono il sistema operativo al passo con i tempi. Non ultimo, il vantaggio di avere sistemi operativi più leggeri che, richiedendo al computer l'utilizzo di minori risorse, permetteranno di continuare a usare PC che non reggerebbero il passaggio ormai inevitabile a Seven o Windos 8 e dovrebbero essere sostituiti.

Il sindaco Michele Cattaneo, che sta gestendo il passaggio ai nuovi sistemi in collaborazione con l'area informatica del Comune, sottolinea che "Rescaldina, con questa scelta, si pone all'avanguardia accanto a città come Udine e a numerosi altri enti e istituzioni che hanno già fatto del software libero una realtà concreta".

Vivere Rescaldina

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 02 Agosto 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore