Quantcast

INAUGURATA A CASTELLANZA LA PERSONALE DI ANTONIO MANCINI


1402_mancini_4.jpg 1402_mancini_6.jpg

Inaugurata ieri sera, a Villa Pomini di Castellanza la personale “Dalle manipolazioni all’omologazione” del noto pittore Antonio Mancini, che presenta una trentina di opere realizzate negli ultimi anni. La rassegna rimarrà aperta fino al 28 febbraio.

Come osserva il critico d’arte Fabrizio Rovesti nella presentazione «Antonio Mancini, ricorrendo a una figurazione giocata su pochi registri formali e cromatici, con sentori a volte ironici e comunque lontana da qualsiasi eccitazione espressionista, propone in filigrana la lettura di una denuncia fortemente riferita alla manipolazione massmediale. Da questa interferenza nella rete del sociale alla omologazione dei comportamenti il passo è breve». 

Mancini compie la traduzione di tali rilevazioni socio-culturali nella sua peculiare cifra stilistica e facendo ricorso al rispecchiamento, alla contrapposizione cromatica, alla ripetizione a alla clonazione dell’immagine umana.

Con un aggiornamento nei contenuti e nel linguaggio, nelle ultime opere l’artista rilegge la figura mediante l’uso del computer, ricorre a fondi con campiture piatte e allestisce l’esposizione a guisa di dittici, trittici o più estesi polittici.

Osserva lo storico e critico d’arte Giorgio Fedeli, autore della monografia sul pittore di prossima pubblicazione: «Il cammino d’arte intrapreso da Mancini oltre quarant’anni fa è un sentiero mai interrotto di riflessioni sui cambiamenti nel mondo che ci circonda e che ogni volta chiama in causa i rimedi ancora possibili nei confronti di una “modernizzazione” sfrenata ed acritica, causa di sempre crescente omologazione culturale, degrado ambientale e perdita delle usuali identità biologiche ».

1402_mancini_4.jpg 1402_mancini_6.jpg
1402_mancini_4.jpg 1402_mancini_6.jpg

Free Website Counter

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 14 Febbraio 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore