Quantcast

Denuncia e daspo per 9 militanti dei Do.Ra. presenti alla manifestazione “no green pass” di Milano

Il gruppo varesino, guidato da Alessandro Limido, è stato bloccato dalla polizia e portato in Questura

Il 1 maggio a Milano

(foto di repertorio)

È arrivata la denuncia della polizia per nove manifestanti al corteo “No green pass” che si è tenuto nel pomeriggio di sabato a Milano.

Si tratta di esponenti del gruppo varesino Do.Ra., Comunità militante dei Dodici Raggi, identificati dalla DigosA capo del gruppo Alessandro Limido, già noto alle forze dell’ordine. I nove manifestanti sono stati identificati e denunciati perchè «si stavano lasciando andare ad espressioni di chiaro stampo fascista».  Proprio questi cori sarebbero all’origine di momenti di tensione all’interno del corteo no green pass.

Come riporta il quotidiano Corriere della Sera: 

Dovranno rispondere di queste accuse: apologia del fascismo, manifestazione non preavvisata, interruzione di pubblico ufficio e violenza privata. Il questore Giuseppe Petronzi ha messo nei loro confronti anche nove fogli di via obbligatorio (8 della durata di un anno e uno di sei mesi) dal Comune di Milano.

I militanti di Do.Dora

I nove neonazi hanno tra i 28 e i 45 anni, sono stati bloccati dalla Polizia all’angolo tra viale Abruzzi e via Pecchio e portati immediatamente in Questura per accertamenti. Otto sono residenti in provincia di Varese e uno nella Bergamasca.

Alla fine della manifestazione è stato effettuato un arresto di un cittadino egiziano di 22 anni  mentre altre 74 persone sono state denunciate a piede libero per manifestazione non preavvisata, interruzione di pubblico ufficio e violenza privata. Altre 40 persone sono state identificate per «comportamenti insidiosi e violenti».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 24 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore