Quantcast

Ubriaco e molesto, crea scompiglio in ospedale e fuori, arrestato

Prima il ricovero in ospedale dopo essere stato fermato completamene ubriaco al volante. Poi la fuga dal pronto soccorso, i danneggiamenti alle auto nel parcheggio, il furto di una bicicletta e infine l’arresto

polizia di stato legnano

Prima il ricovero in ospedale dopo essere stato fermato completamene ubriaco al volante. Poi la fuga dal pronto soccorso, i danneggiamenti alle auto nel parcheggio, il furto di una bicicletta e infine l’arresto.

Notte a dir poco movimentata per la polizia di Busto Arsizio, alle prese con le azioni di un 25enne moldavo, residente nell’area suburbana di Milano. Una pattuglia della Polizia Stradale lo ha fermato in autostrada poco prima della mezzanotte di sabato 10 aprile.

Guidava in stato di ebbrezza alcolica ed è stato portato in ospedale a Busto Arsizio dopo essersi sentito male. Ma una volta in pronto soccorso, anziché sottoporsi alle necessarie cure, l’uomo ha dato in escandescenze con medici e utenti, allontanandosi senza sottoporsi ad alcuna visita.

Da quel momento sono giunte diverse segnalazioni al Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio, tutte aventi come protagonista il giovane moldavo. Poco dopo l’una di notte, una guardia giurata in servizio all’ospedale ha chiamato riferendo che l’uomo, dopo aver creato problemi all’interno del pronto soccorso, stava tentando di forzare le autovetture parcheggiate danneggiandole anche con calci. Scoperto dalla guardia giurata, il giovane l’ha aggredita strattonandola fino a che, vista la reazione dell’uomo in divisa, si è allontanato insultando e correndo fino a far perdere le sue tracce.

Dopo poco più di un’ora, intorno alle 2, è giunta una nuova chiamata da via Caserta dove un residente ha segnalato la presenza di un uomo che tentava di aprire un furgone salendo poi su un carro attrezzi lì parcheggiato, sul quale è stato visto dagli agenti del Commissariato giunti in quel momento sul posto.

Vistosi scoperto, il 25enne si è dato nuovamente alla fuga scavalcando il cancello di un condominio e cercando di nascondersi all’interno dello stabile. Nel frattempo sono sopraggiunte altre pattuglie per contribuire alla ricerca. L’uomo, credendo di averla fatta franca, è stato a quel punto notato da un condomino che lo ha visto uscire dal suo nascondiglio, prendere una bicicletta e lanciarla sulla strada per poi inforcarla e scappare un’altra volta; fatti pochi metri è però incappato nelle pattuglie che lo stavano cercando, venendo finalmente bloccato e arrestato.

A sua carico ci sono il tentato furto del furgone e il furto in abitazione della bicicletta, già restituita al proprietario, oltre ai furti delle auto tentati in ospedale e i danneggiamenti, per i quali sarà chiamato a rispondere davanti al giudice.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 10 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore