Castellanza approva le manovre economiche post Covid

Castellanza approva le manovre economiche post Covid per sostenere il tessuto sociale cittadini e rivitalizzare le attività economiche locali

comune castellanza

Via libera in consiglio comunale a Castellanza alle manovre economiche post Covid “varate” dalla giunta Cerini. Nella seduta di lunedì 27 luglio il parlamentino cittadino, nell’ambito dell’assestamento di bilancio, ha approvato due interventi finalizzati a mitigare l’impatto della pandemia sul tessuto sociale cittadino e a rivitalizzare le attività produttive locali.

La prima misura riguarda la tassa rifiuti è ha un impatto di 200mila euro sul bilancio di Palazzo Brambilla. Alle utenze domestiche, ovvero alle famiglie, è stata concessa una riduzione del 20% sul totale annuo della tassa rifiuti per i nuclei famigliari con un reddito ISEE non superiore a 26mila euro che, a seguito dell’emergenza sanitaria, hanno visto ridotto il proprio reddito almeno del 30%, hanno perso il lavoro e non dispongono di altri sostegni. Per le utenze non domestiche, invece, come le attività produttive, commerciali e di servizi, è prevista una riduzione in percentuale sulla parte variabile della tassa raccolta rifiuti per coloro che hanno chiuso la propria attività nel periodo di emergenza Covid, riduzione che va da un minimo del 30% annuo sino ad un massimo del 70% per le attività che hanno osservato un periodo di chiusura prolungato e per i quali la ripartenza si è presentata complessa per le norme sul distanziamento sociale e la ridotta affluenza ed utilizzo dei servizi, ad esempio bar, ristoranti, parrucchieri ed estetisti.

«Ricordiamo – sottolinea l’assessore al bilancio Maria Luisa Giani – inoltre che già è stata attuata la misura, in parte sostenuta da un contributo statale, dell’esonero totale della tassa di occupazione suolo pubblico fino al 31 ottobre per le imprese di pubblico esercizio titolari di autorizzazione per uso del suolo pubblico, ed è in corso la definizione della proroga dello stesso esonero fino al 31 dicembre a carico del bilancio comunale. Con questa manovra abbiamo fortemente voluto dare un segnale tangibile al settore produttivo locale e proseguire nell’aiuto alle famiglie in difficoltà».

La seconda misura riguarda i servizi educativi da 0 a 6 anni e pesa sulle casse comunali per 192mila euro. Il comune ha scelto di sostenere indirettamente le famiglie tramite il riconoscimento alle scuole che gestiscono servizi di asilo nido e scuola materna paritarie, convenzionate, in concessione ed anche private per gli utenti residenti a Castellanza di una parte delle rette scolastiche che non sono state pagate dalle famiglie dall’inizio della chiusura delle strutture scolastiche per l’emergenza epidemiologica.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 29 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore