Quantcast

“Castellanza è già in campagna elettorale, confronto sia costruttivo”

ll sindaco di Castellanza, Mirella Cerini, invita le opposizioni, che hanno di recente manifestato davanti al municipio, a non diffondere dichiarazioni diffamatorie

Generico 2018

«Anche se lo riteniamo prematuro, a Castellanza è già iniziata la campagna elettorale e ci auguriamo si possa proseguire con un confronto intellettualmente onesto e costruttivo, non con dichiarazioni diffamatorie alle quali daremo una risposta». Il sindaco di Castellanza, Mirella Cerini, invita le opposizioni, che hanno di recente manifestato davanti al municipio, ad abbassare i toni e ad avviare un confronto costruttivo: «Abbiamo ancora un anno davanti, con diversi progetti da concludere e continueremo a lavorare a testa bassa senza correre dietro alle polemiche».

Piazzola rifiuti – Al centro degli attacchi delle minoranze, gli orari della piazzola ecologica che l’amministrazione comunale intende ripristinare come erano in origine: «Ho in programma una call con la società che gestisce i rifiuti – annuncia il primo cittadino – e chiederò di ripristinare i vecchi orari. La sperimentazione con orari ridotti era stata fatta in periodo pre covid per capire i comportamenti dei castellanzesi che, in media, producono una quantità maggiore di rifiuti rispetto ai Comuni della zona. In questo periodo prevale però il servizio e abbiamo deciso di fare un passo indietro».

Supermercato sulla Saronnese –  «Assolutamente prive di fondamento», anche le dichiarazioni avanzate dalle minoranze sul nuovo supermercato in fase si realizzazione sulla Saronnese: «L’amministrazione comunale di Castellanza – chiarisce il sindaco – non ha rilasciato alcuna concessione perchè il terreno su cui si sta costruendo è del Comune di Legnano con la cui amministrazione abbiamo avuto un confronto nella fase delle osservazioni, nella logica di salvaguardare la viabilità come è nella logica del nostro Pgt, che prevede la riqualificazione del tratto viabilistico. Non accettiamo affermazioni diffamatoria e false, e richiamiamo tutti a una maggiore calma e correttezza».

“Non fermeremo il Pgt” – L’amministrazione comunale non ha nemmeno alcuna intenzione di fermare il Pgt, come è stato richiesto dalle opposizione: «Abbiamo fatto ragionamenti tecnici con l’obiettivo di riqualificare le aree che hanno più bisogno di un intervento – sottolinea il primo cittado – aree che sono i biglietti da visita della nostra città, non vorrei che dietro a queste critiche al Pgt ci siano altri interessi»

Nessun bavaglio alle minoranze – Infine una risposta anche sulle mozioni consiliari che «se non vengono discusse non è per colpa nostra – precisa l’amministrazione – ma perchè le minoranze non si sanno accordare tra di loro sulle priorità con il risultato che ci fanno perdere solo tempo.  Se hanno deciso di allearsi e mettersi tutti allo stesso livello in una  grande coalizione non capiamo come non riescano a trovare un accordo: non dobbiamo essere noi a risolvere i loro problemi».

Intanto è stato fissato il prossimo consiglio comunale, in presenza, per il 29 giugno con diversi punti all’ordine del giorno. A breve saranno invece comunicate le decisioni su Imu, Tari e Tosap e di altri interventi a favore delle famiglie in difficoltà

 

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 08 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore