Quantcast

Barista morto a Pero, in carcere i due aggressori

Dopo la morte del gestore del bar di via Figino a Pero i carabinieri hanno arrestato e condotto in carcere i due aggressori

carabinieri

A seguito della morte del gestore del bar di via Figino a Pero i carabinieri hanno arrestato e condotto in carcere i due aggressori già sottoposti ai domiciliari.

Tutto è iniziato nella notte tra martedì 13 e mercoledì 14 settembre, quando i due clienti, all’invito del 57enne (socio del locale) di allontanarsi dal bar, hanno aggredito l’esercente. La vittima (coniugato, incensurato) dopo aver ricevuto calci, pugni e spintoni è stato colpito in testa con un posacenere. Cadendo ha anche battuto la testa pesantemente a terra.  Il 57enne, gravemente ferito alla testa è poi deceduto all’ospedale Humanitas di Rozzano.

I militari della Tenenza di Pero, domenica 18 settembre, hanno condotto in carcere, in esecuzione dell’ordinanza emessa dal Tribunale di Milano. I due cittadini ucraini, che al momento dei fatti erano ubriachi, sono gravemente indiziati per il fatto criminoso. Entrambi sono indagati per omicidio volontario aggravato in concorso.

Gea Somazzi
gea.somazzi@legnanonews.com
Noi di LegnanoNews abbiamo a cuore l'informazione del nostro territorio e cerchiamo di essere sempre in prima linea per informarvi in modo puntuale.
Pubblicato il 19 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore