Quantcast

Carlo Borghetti: “Finalmente ci siamo! E’ partito il cantiere per la nuova rotonda sul Sempione!”

L’impresa avrà 7 mesi di tempo per realizzare la nuova rotonda, risolvendo le interferenze coi sottoservizi della rete gas SNAM, senza interruzioni del flusso veicolare, per un importo dei lavori di mezzo milione di euro

rotonda sempione rho

“Finalmente ci siamo! Questa volta non sono più previsioni, ma fatti concreti: è partito il cantiere per la realizzazione della rotatoria all’incrocio maledetto tra Rho, Barbaiana e Pogliano sulla Statale 33 del Sempione! Sono veramente contento, una messa in sicurezza che attendevamo da troppo tempo, per la quale mi sono impegnato da anni, e che le istituzioni dovevano innanzitutto a Flavio Bossi, che sull’asfalto della SS33 ci lasciò la vita a 32 anni”. Così, oggi, il commento di Carlo Borghetti, rhodense, vice presidente del Consiglio regionale, nell’annunciare l’avvio dei lavori per la nuova rotatoria, dopo aver seguito e spinto per anni un iter realizzativo che non avrebbe dovuto essere così tortuoso e lungo, ma che giunge finalmente al traguardo.

L’impresa bergamasca Colosio avrà 7 mesi di tempo per realizzare la nuova rotonda, risolvendo le interferenze coi sottoservizi della rete gas SNAM, senza interruzioni del flusso veicolare, per un importo dei lavori di mezzo milione di euro. Le fasi di lavorazione saranno due: la prima, quella partita ora, non riguarda il sedime stradale, che sarà invece coinvolto nella seconda fase.

“Devo dire che dall’altro capo del telefono ho sempre trovato dirigenti e tecnici dell’ANAS disponibili, che si dovevano però muovere all’interno di programmazioni e budget vincolati, complicati ulteriormente dall’arrivo della pandemìa”, la conclusione di Borghetti, giustificando alcuni motivi dei ritardi nell’avvio dei lavori.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 24 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore