Quantcast

Rho sceglie il centrosinistra, è Andrea Orlandi il nuovo sindaco: «Subito al lavoro per ripagare la fiducia»

Per Orlandi la vittoria elettorale è arrivata già al primo turno con un distacco di quasi 4.000 voti sul secondo candidato più votato e il 52,48% dei consensi

Generica 2020

Andrea Orlandi raccoglie l’eredità del primo cittadino uscente Pietro Romano ed è il nuovo sindaco di Rho. Orlandi, fino a ieri vicesindaco della città, è riuscito a strappare la vittoria già al primo turno distaccando di quasi 4.000 voti il secondo candidato più votato ed aggiudicandosi 10.239 preferenze, pari al 52,48% dei voti espressi. In vantaggio fin da quando è iniziato lo scrutinio, Orlandi ha staccato nettamente gli altri tre candidati: Daniele Paggiaro, candidato da Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e SiAmo Rho si è fermato al 32,35% dei consensi, mentre Uberto Re, sostenuto da Centro Destra Uberto Re sindaco, Gente di Rho, Autonomi e Partite Iva e Rho per la Famiglia, e Andrea Savi, in corsa per Rifondazione Comunista e La Sinistra Rho, hanno ottenuto rispettivamente il 12,18% (2.376 voti) e il 3% delle preferenze (585 voti).

«Sono soddisfatto del risultato, frutto a mio parere di un lavoro di squadra basato sulla partecipazione e sul contatto uno ad uno con i cittadini – è il primo commento del nuovo sindaco di Rho Andrea Orlandi, che fa i complimenti anche agli altri candidati che hanno corso insieme a lui per la tornata elettorale -. La vittoria al primo turno non era per nulla scontata, a Rho non accadeva da tre mandati: io stesso la vedevo difficile, ma è arrivata e questo vuol dire che i cittadini ci hanno dato una fiducia davvero alta. Ora ci metteremo subito al lavoro per la nostra città caricandoci della responsabilità di amministrare per ripagare la fiducia dei cittadini».

La tornata elettorale di domenica 3 e lunedì 4 ottobre, oltre a decretare il nome del nuovo sindaco, ha anche ridisegnato il volto del parlamentino cittadini assegnando 15 seggi alla coalizione che ha sostenuto Orlandi – formata da +Rho, Italia Viva, Partito Democratico, Lista civica Rho e Rho Casa Comune -, sei a quella guidata da Daniele Paggiaro e uno a quella di Uberto Re, mentre non sono riuscite a spuntare un banco nel nuovo parlamentino le due liste collegate ad Andrea Savi.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 05 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore