Quantcast

Arrivano 6 nuovi travi per il ponte Buonarroti a Mazzo di Rho

Il 21, 22 e 23 luglio chiusa via Borromeo dalle 18 alle 21 per consentire il passaggio dei trasporti eccezionali . Le nuove travi della campata centrale sopra le linee ferroviarie saranno riposizionate nel corso delle notti a treni fermi

Rhodense - ponte di Mazzo di Rho

In arrivo le 6 nuove travi da 30 metri circa per la campata centrale del ponte Buonarroti di Mazzo di Rho: il trasporto avverrà con due tir per 3 sere consecutive e durante le stesse notti si procederà con il montaggio, proprio sopra le linee ferroviarie, durante l’”intervallo” di interruzione del traffico. Per consentire il passaggio degli autoarticolati sarà modificata la viabilità, che prevede la chiusura della via Borromeo per tre ore nella fascia serale, dalle 18 alle 21, nei giorni del 21, 22 e 23 luglio. Si è cercato di ridurre il più possibile i disagi per il traffico, purtroppo inevitabili vista la dimensione delle travi e l’eccezionalità del trasporto delle stesse.

Le travi ammalorate del ponte erano state rimosse a novembre 2020: la loro sostituzione (“svaro” il termine tecnico) è la fase più complessa e delicata dei lavori di ricondizionamento strutturale, e quindi di messa in sicurezza, del ponte Buonarroti. La campata centrale si trova proprio sopra due linee ferroviarie importanti e molto trafficate (Milano Varese e Milano Novara) e quindi la tempistica dei lavori è stata decisa con RFI – Rete Ferroviaria Italiana, sulla base alle loro autorizzazioni e delle loro disponibilità anche per il controllo della sicurezza del cantiere rispetto al traffico ferroviario.

«Ogni sera i trasporti eccezionali porteranno due nuove travi al cantiere del ponte, che saranno montate nella notte, in un arco temporale ristretto e ben definito, da mezzanotte alle 5 della mattina, per non interferire con il passaggio dei treni – dice l’assessore ai Lavori Pubblici, Maria Rita Vergani -. Oggi il nuovo cronoprogramma prevede l’apertura del ponte ai cittadini presumibilmente per fine settembre, previa esecuzione del collaudo statico, dopo la ridefinizione dei tempi della posa delle nuove travi e tutte le lavorazioni conseguenti alla loro ricollocazione».

I lavori sono affidati ad aziende specializzate del settore: la TMG Scavi Srl di Berbenno di Valtellina (SO), con una trentennale esperienza nel nord Italia, in Raggruppamento Temporaneo d’Imprese (RTI) con C9 Costruzioni srl di Bolzano, che ha lavorato alla manutenzione di oltre 250 ponti in tutta Italia, e CMM Rizzi Srl di Vezza d’Oglio (BS) che recentemente ha contribuito alla costruzione del Ponte Genova San Giorgio (ex Ponte Morandi di Genova), occupandosi di montaggio e posa in opera delle parti metalliche del viadotto lato Levante.

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 14 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore