Quantcast

Rho, chiudono le scuole e aprono i cantieri per renderle sempre più sicure

Al via i lavori per la bonifica dell’amianto negli istituti di via Sartirana, via Togliatti e via Dei Ronchi. Presto partiranno anche in via Tevere. Proseguono e si ampliano gli interventi in via Deledda

Generica 2020

Proseguono i lavori per la messa in sicurezza degli edifici scolastici a Rho, che si svolgono da qualche anno a questa parte durante il periodo estivo di chiusura delle scuole.

Quest’anno gli edifici interessati dai lavori di bonifica dall’amianto sono la scuola primaria Sartirana, scuole infanzia e nido di via Togliatti e scuola dell’infanzia di via Dei Ronchi. Ottenuto il finanziamento anche per la secondaria di via Tevere, per cui i lavori, anche lì, inizieranno a breve.

Costo: un milione di euro, in gran parte finanziati da bandi regionali (Amianto Zero) o ministeriali: “Grazie ai finanziamenti che abbiamo ottenuto, potremo eliminare del tutto l’amianto dagli edifici scolastici in città, completando così gli interventi di messa in sicurezza nelle scuole che stiamo portando avanti da tempo: abbiamo investito 1.5 milione per rimozione dei residui di amianto in 5 edifici e 1.5 milione per lavori anti-sfondellamento in 11 edifici – dice l’assessore all’Edilizia Scolastica, Maria Rita Vergani -. Il nostro impegno, come già successo in passato, per quanto possibile, è di limitare al minimo i disagi per alunni e famiglie, eseguendo i lavori durante le chiusure scolastiche.”.

Nelle scuole Togliatti e Sartirana l’amianto da rimuovere si trova nella pavimentazione: è presente in una matrice compatta e il rischio di rilascio di fibre risulta molto contenuto, se non assente. Ora, grazie all’opportunità offerta dal bando #amiantozero di Regione, l’Amministrazione comunale ne ha voluto approfittare per rimuoverlo definitivamente.

Nei lavori preparatori per la sostituzione della guaina sul tetto in via Dei Ronchi, è emersa la presenza di micro particelle di amianto dello strato sottostante delle guaine che comporta un diverso tipo di intervento e aumento dei costi. In via Tevere, ottenuto il finanziamento ministeriale, si partirà presto con i lavori, che riguardano alcuni locali nel seminterrato. Anche nella scuola di via Deledda, dove i lavori erano iniziati già l’anno scorso per la rimozione di amianto della pavimentazione, il rifacimento dei bagni e la riorganizzazione degli spazi interni, sono state rinvenute particelle di amianto nelle parti opache dei serramenti: sono quindi stati appaltati altri lavori perché è necessario sostituirli completamente. Ai lavori già programmati, si aggiungono il rifacimento dei controsoffitti e dell’impianto elettrico e illuminazione. “All’apertura, a fine lavori, ci sarà una scuola completamente rinnovata al suo interno. Faremo il possibile per ridurre i tempi dei lavori, che si sono quindi ampliati con lavorazioni anche piuttosto complesse, per contenere anche i disagi a famiglie e insegnanti” conclude Vergani.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 15 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore