Quantcast

“Piazzolla y los dos mundos”, successo a Rho il primo concerto con 80 persone in presenza

Lunedì 26 aprile, lo stesso giorno di riapertura con la zona gialla, all’Auditorium “C. Maggiolini” si è svolto il concerto dedicato ad Astor Piazzolla nel centenario dalla nascita

Generica 2020

A Rho non si è perso tempo: lunedì 26 aprile, lo stesso giorno di riapertura con la zona gialla, all’Auditorium “C. Maggiolini” si è svolto il concerto Piazzolla y los dos mundos, dedicato ad Astor Piazzolla nel centenario dalla nascita, in presenza del pubblico composto da 80 persone distanziate. Protagonisti sul palco del Maggiolini Gli Archi del Rusconi, diretti da Piercarlo Sacco.

Grande emozione tra i musicisti e il pubblico, rimasti in contatto in questi mesi tramite iniziative online, ma tutti desiderosi di tornare a sentire il calore della musica dal vivo. Un’ora e mezza di grande musica, tra il tango classico e le sonorità innovative di Piazzolla, con un momento di grande commozione quando il M° Piercarlo Sacco ha ricordato Milva, appena scomparsa, e l’ultimo concerto tenuto insieme a Vienna, dedicato proprio al tango.

«Ringrazio i musicisti, lo staff e il direttore dell’Istituto Rusconi, Marco Pisoni, per il coraggio e l’intraprendenza in questo periodo così confuso e di grande instabilità. In tre giorni sono riusciti a organizzare alla perfezione il concerto con il pubblico, scommettendo sulla riapertura ancor prima che fosse confermata – commenta l’Assessora alla Cultura Valentina Giro – Con grande fiducia si è scelto di proporre il primo concerto in presenza di pubblico del 2021 nella prima finestra disponibile: siamo stati ripagati da spettatori attenti ed entusiasti. Adesso ci attende un periodo di riaperture e ripresa delle proposte culturali che ci auguriamo sia altrettanto intenso e emozionante: da non perdere il prossimo concerto sempre dedicato a Piazzolla con il grande maestro Gilberto Pereyra».

Il concerto prevedeva l’obbligo di prenotazione e, visto la grande voglia di ritornare nelle sale, i posti disponibili sono stati esauriti in poche ore. Il concerto fa parte dell’edizione 2021 de L’Estro armonico, rassegna giunta alla VII edizione nell’ambito della Stagione musicale 2020-21 della Città di Rho.

Per chi non ha potuto partecipare, nei prossimi giorni uscirà in pillole la registrazione sul canale Youtube di ADR Musica in attesa del prossimo concerto di maggio.

Piazzolla y … , che connota l’edizione 2021 de L’Estro armonico, storica rassegna per orchestra ideata da Marco Pisoni nel 2015, è un omaggio alla figura del grande compositore argentino Astor Piazzolla nel centenario dalla nascita. Figura discussa della storia del Tango, Astor Piazzolla è stato l’autorevole e unico artefice dell’emancipazione della danza argentina dai quartieri più degradati di Buenos Aires e dalle sale da ballo, anche in veste di strepitoso virtuoso del bandoneón: un Tango nuevo che conquisterà grazie a lui i teatri e i festival di tutto il mondo.

Il “provocatore” Piazzolla darà al Tango e alla Milonga dignità e linguaggio rivoluzionari, nel solco di una particolarissima scrittura avanguardista; un artista che, nato a Mar del Plata da una famiglia di emigranti italiani, cresciuto a New York e poi con determinazione studente di composizione a Parigi con Nadia Boulanger, osò sfidare apertamente la Vecchia Guardia della canzone tangueira per imporre un modo totalmente nuovo di intendere il Tango.

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 27 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore