Quantcast

Salvini in sopralluogo a Rho nell’area Mind

Il consigliere regionale Simone Giudici dopo la visita del leader leghista si augura che il Comune di Rho sia in grado di trarre i migliori frutti che quest’opportunità saprà offrire

Generica 2020

«Il sito su cui sorgeva Expo costituisce un’area dall’enorme potenziale. Il Progetto MIND – Milano Innovation District, attraverso un progetto di trasformazione e di rigenerazione urbana, promette di diventare un nuovo catalizzatore urbano, un mix funzionale e sociale in grado di connettersi non solo alla comunità del centro di Milano ma di costituire anche un collante con le realtà dell’hinterland», dichiara Simone Giudici, consigliere regionale rhodense per la Lega.

«Sono certo che quest’area diventerà strategica per l’intero Paese, come ha avuto modo di sottolineare anche Matteo Salvini, durante il sopralluogo che ha effettuato nella mattinata di oggi, 13 aprile. La presenza del leader del partito di maggioranza del Governo, oggi, sul nostro territorio mi rende molto orgoglioso, segno della sua vicinanza a questa importante realtà che diventerà un polo di riferimento mondiale con migliaia di ricercatori da tutto il mondo. Mi auguro – conclude Giudici –  che la nuova amministrazione rhodense, che verrà eletta nel corso del 2021, saprà cogliere appieno le potenzialità di sviluppo e le ricadute benefiche che il Progetto MIND porterà al nostro tessuto sociale, a differenza di quanto accaduto con l’Expo nel 2015 che purtroppo ha portato pochi benefici per la nostra città. A pieno regime verranno attratti in questo polo, secondo le stime, oltre 60mila persone che vivranno, lavoreranno e costruiranno il futuro di questo territorio e spero che il Comune di Rho sia in grado di trarre i migliori frutti che quest’opportunità saprà offrire» conclude Giudici.

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 13 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore