Quantcast

Genitori di Rho in protesta: «Giù le mani dalla scuola: i bambini sono il nostro futuro»

Numerosi genitori di Rho negli scorsi giorni hanno voluto manifestare con i loro figli il disagio causato dalla chiusura forzata delle scuole

Protesta dei genitori a Rho

«Giù le mani dalla scuola». Ad affermarlo sono diversi genitori di Rho che negli scorsi giorni hanno voluto manifestare con i loro figli il disagio causato dalla chiusura forzata delle scuole.

«Siamo quella categoria che da un anno esatto a questa parte vive nell’ombra delle istituzioni: fanalino di coda dell’agenda politica – affermano i genitori rhodensi -. Come genitori e responsabili della formazione delle nuove generazioni, non possiamo più stare zitti. Protestiamo per dare voce ai bambini che da un anno a questa parte si sono sempre sentiti dire: la scuola riapre tra poco, la scuola non riapre più, disinfettati le mani, mettiti la mascherina, provati la temperatura, non scambiatevi abbracci, non scambiatevi la merenda, non stare troppo vicino ai tuoi compagni, rispetta le regole e i bambini hanno sempre fatto tutto questo con serietà ed entusiasmo. I bambini non hanno nessuna colpa e nessuna voce, tocca a noi genitori dargliela».

«Se fosse tutto chiuso, se vedessimo un progetto chiaro, convincente che sostenesse la frase trita e ritrita del “sacrifichiamoci oggi per vivere bene domani”, saremo pronti a farlo – precisano ancora i rhodensi -. Ancora una volta. Non è accettabile avere i centri commerciali aperti e le scuole chiuse. Ci è stato promesso che la scuola sarebbe stata l’ultima a chiudere ed invece è stata la prima. Siamo genitori delusi, affranti, preoccupati, frustrati e arrabbiati. E “sebbene voi vi crediate assolti siete lo stesso coinvolti” perché se non siete genitori, siete sicuramente figli e dovete aiutarci rispettando e facendo rispettare tutte le regole e tutte le promesse. Siamo siamo al capolinea. Il nostro futuro viene prima di tutto. I bambini sono il nostro futuro: mettiamoli in cima a tutto».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 23 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore