Quantcast

Lorenzo Pasqualetti è il nuovo comandante della Polizia locale di Lainate

Da cinque mesi in servizio a Lainate, ora Lorenzo Pasqualetti è alla guida della Polizia Locale. Tra le sue peculiarità la Polizia giudiziaria, ambito in cui si è già dato da fare.

polizia Locale Nerviano

Laureato in Giurisprudenza, 34 anni e già comandante a Ponte Lambro in provincia di Como. È il profilo di Lorenzo Pasqualetti che da lunedì 1 settembre è il nuovo comandante della Polizia locale di Lainate.  Pasqualetti è subentrato a Bonaventura Ponzo che, dopo 10 anni alla guida del comando di via Marche, è andato in pensione.

«Un ringraziamento al comandante Bonaventura per la sua attività di questi anni a Lainate e un benvenuto e buon lavoro al neoincaricato Pasqualetti – interviene il sindaco Andrea Tagliaferro, presente insieme all’assessore alla Sicurezza Giacomo Di Foggia al passaggio di consegne -. Il riesame dell’organizzazione del corpo e l’articolazione del servizio di Polizia locale – aggiunge il Sindaco – era una delle priorità del nostro mandato, un obiettivo che avevamo messo in agenda per la seconda metà del 2020 e che, nonostante l’anno davvero impegnativo, con soddisfazione possiamo dire di essere riusciti a rispettare».

Pasqualetti, è entrato in servizio a Lainate il primo aprile 2020, da ufficiale, in pochi mesi si è guadagnato la stima dell’Amministrazione comunale tanto da essere nominato comandante del Corpo di Polizia locale (è diventato commissario capo), una squadra oggi composta dal vicecomandante Carlo Zazzera e 16 agenti (6 dei quali nuove assunzioni degli ultimi mesi) e due amministrativi. «Ringrazio la Giunta e l’Amministrazione comunale per la fiducia che mi hanno accordato – commenta il neocomandante – In questi primi mesi, caratterizzati dall’emergenza sanitaria in atto con il nostro lavoro orientato a far rispettare le numerose norme anticovid, ho avuto modo di conoscere colleghi e città, e non posso che esprimere un giudizio positivo. Sarò affiancato nel mio lavoro da un comando recentemente ampliato, ben disposto e che ha voglia di fare. Sono convinto che lavoreremo bene insieme».

Da laureato in Giurisprudenza, confessa che una delle sue maggiori inclinazioni è la polizia giudiziaria (dalle notizie di reato agli incidenti), campo su cui ha già cominciato a mettersi alla prova. «Nei mesi scorsi – dice il neocomandante – abbiamo scoperto ad esempio una tentata estorsione da parte di un ragazzo ai genitori anziani e malati. Quando la nostra segnalazione è arrivata alla Procura della Repubblica, ovviamente valutata in base ai precedenti del soggetto, il GIP – il giudice per le indagini preliminari – ha disposto la custodia cautelare in carcere. Su questo fronte assicuro che la mia, e nostra, attenzione in futuro sarà al massimo».

Quanto alla maggiore presenza sul territorio, in virtù dei buoni risultati registrati nei controlli serali congiunti, lavorando in piena collaborazione con la stazione dei Carabinieri locale durante il periodo estivo, il comandante Pasqualetti annuncia, anche grazie alle nuove risorse che hanno implementato l’organico della Polizia locale, il progetto di estendere a tutto l’anno il servizio serale di pattugliamenti e controlli nei fine settimana.

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 02 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore