Quantcast

Vanzago: ordinanza anti-movida per evitare assembramenti

A partire da questa sera sul territorio comunale all’esterno dei locali non si potrà vendere né consumare bevande da asporto dopo le ore 22:00 e fino al mattino alle ore 7:00

alcol giovani e movida

Il Sindaco di Vanzago ha emesso oggi l’ordinanza n. 1778 per vietare la vendita e il consumo di
bevande analcoliche e alcoliche di qualsiasi graduazione sul territorio per prevenire episodi di assembramento a scopo di prevenzione dal contagio da Covid-19 e per evitare fenomeni di schiamazzi, degrado e accumulo di sporcizia che poi tocca ripulire quotidianamente. Dopo averne data informazione all’associazione locale dei commercianti e chiarito che lo scopo non è di colpire i pubblici esercizi ma di evitare occasioni di maleducazione e di degrado, è stato stabilito che a partire da questa sera sul territorio comunale all’esterno dei locali non si potrà vendere né consumare bevande da asporto dopo le ore 22:00 e fino al mattino alle ore 7:00. In questo modo, le forze dell’ordine della polizia locale e dei carabinieri che sono impiegate nelle pattuglie serali e notturne, potranno sanzionare i trasgressori con multe che partono da 400 euro.

«Il principio è chiaro – scrive il sindaco –  non sono tollerati a Vanzago gli assembramenti notturni che da occasioni di incontro e socializzazione diventano intollerabili momenti di degrado e maleducazione. In aggiunta a questo, l’amministrazione comunale sta lavorando a delle progettualità educative e ricreative per i giovani in questa fase post-covid e, con la sezione locale di Confcommercio, ad una modalità equilibrata per ampliare gratuitamente le superfici di vendita degli stessi pubblici esercizi e recuperare gli spazi persi all’interno dei locali per via della normativa anti-covid».

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 18 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore