Cantiere bloccato sulla SP172 a Pregnana Milanese

I lavori sono fermi, in quanto l’impresa appaltatrice ha problemi societari. Il sindaco Bosani: «Lavoreremo con il massimo impegno per riattivare il cantiere»

lavori pubblici

Le opere della nuova strada di collegamento tra viale Lombardia e la SP172  a Pregnana Milanese sono complete al 95%, ma bloccate.  Il cantiere è rimasto chiuso da marzo sino a maggio a causa dell’emergenza sanitaria Covid19. E, come precisa il sindaco Angelo Bosani, durante il periodo di sospensione dei lavori l’impresa appaltatrice (Brunelli Placido Franco di Verona) ha avuto «problemi societari e si trova ora in una situazione di concordato preventivo, sotto la tutela di un commissario nominato dal Tribunale di Verona».

All’inizio di maggio il Comune, l’impresa appaltatrice, il commissario e l’impresa subappaltatrice (Toro Costruzioni di Lainate) avevano stipulato un accordo per terminare l’opera. «Il 1 giugno, in maniera del tutto incomprensibile – spiega il sindaco Angelo Bosani -, l’impresa Brunelli ha fatto sapere di non essere più interessata all’accordo, bloccando di fatto l’attività di Toro Costruzioni che invece – ci preme sottolinearlo – aveva offerto la massima disponibilità e la più ampia collaborazione per portare a termine l’opera. Preso atto della mancata ripresa dei lavori il Comune ha disposto la risoluzione del contratto con l’impresa Brunelli, riservandosi la possibilità di richiedere i risarcimenti che la Legge prevede».

Allo stato attuale delle cose il Comune procederà nel più breve tempo possibile ad affidare ad una nuova impresa la realizzazione delle opere residue, con «l’obiettivo di far ripartire il cantiere nel giro di alcune settimane e concludere l’opera entro l’estate – commenta il sindaco Bosani -. Siamo estremamente contrariati da quanto è accaduto, in particolare dall’atteggiamento tenuto da parte dell’impresa appaltatrice; siamo soprattutto dispiaciuti nei confronti della popolazione per non poter completare l’opera a giugno, pur essendo “ad un passo” dalla sua conclusione. Lavoreremo con il massimo impegno per riattivare il cantiere in breve tempo».

di
Pubblicato il 04 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore