Quantcast

Trenord e Rfi insieme per risolvere i problemi che causano l’usura anomala delle ruote dei treni

La procura dissequestra il Passante ferroviario, ma la circolazione dei treni per ora non riprende

Trenord Gallarate

La procura dissequestra i binari del Passante Ferroviario, ma al momento la circolazione non riprende. 

Dopo il dissequestro dei binari del Passante tra Dateo e Porta Vittoria e dopo i primi esiti delle analisi effettuate sulla tratta, Rfi e Trenord hanno deciso di raccogliere l’invito alla collaborazione della procura “anche attraverso un reciproco scambio dei dati raccolti da ciascuna società relativamente ai fatti oggetto di indagine”.

Trenord ha comunicato che “è già al lavoro per consentire una rapida ripresa della circolazione dei treni sul Passante di Milano e che offre la più ampia disponibilità, come auspicato e suggerito dalla Procura, e come avvenuto fin dalle segnalazioni di Trenord dei primi di luglio, a proseguire in modo congiunto gli approfondimenti e i rilievi già fatti sull’infrastruttura e sul materiale rotabile al fine di un ritorno progressivo alla normalità”.

Le due società quindi si uniranno per cercare di risolvere i problemi che causano l’usura anomala delle ruote dei treni. Non vi sono, però, ancora le condizioni per riprendere il servizio delle cinque linee suburbane che svolgono servizio (S1, S2, S5, S6 e S13) nel Passante Ferroviario. Alla luce dei tre giorni di prova in cui i treni vuoti sono stati fatti circolare sulla tratta “incriminata”, pare sia risultato che una minima percentuale di consumo delle ruote superiore al normale rimanga. Le nuove prove saranno effettuate la prossima settimana.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Agosto 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore