Quantcast

Operaio morto schiacciato da due metri di terra nel Milanese

È successo in un cantiere del gruppo Cap, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano. Il cordoglio della società

Generica 2020

Fabrizio Franzinelli, 46 anni, è morto sotto due metri di terra mentre lavorava ad uno scavo per la posa di una tubatuira fognaria.

È successo a Rodano, Comune della cintura Nord-Est di Milano, nel primo pomeriggio di martedì 23 novembre, intorno alle 13:30

Inutili i soccorsi dei colleghi, accorsi prima dell’arrivo dei sanitari del 118 e dei vigili del fuoco, intervenuti per liberare il copro senza vita dell’uomo dalla terra.

Il cantiere è del Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano. L’operaio era in servizio per conto di un’impresa affidataria per un intervento sulla rete fognaria, per cause ancora da accertare, è stato coinvolto da un cedimento del terreno, rimanendone schiacciato.

«Gruppo CAP esprime profondo rammarico per l’accaduto ed è vicino alla famiglia – si legge in una nota della società -. Le dinamiche dell’incidente sono in corso di accertamento e ci si aspetta di avere un quadro più completo entro pochi giorni».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore