Quantcast

Coronavirus: 53 casi in una settimana, numeri da zona bianca nel Legnanese

I cittadini colpiti dal coronavirus da inizio pandemia sono in tutto 15.681. La percentuale di residenti che ha contratto il virus è mediamente dell’8,37%

coronavirus

Sono 53 i nuovi casi di coronavirus registrati nel Legnanese nella settimana tra lunedì 31 maggio e domenica 6 giugno, in diminuzione rispetto alla settimana precedente, quando i nuovi positivi erano stati 74 (ma va segnalato che il dato scontava il mancato aggiornamento della situazione epidemiologica a San Giorgio su Legnano): numeri che fanno pensare alla zona bianca, con un’incidenza settimanale ben al di sotto dei 50 casi ogni 100mila abitanti. I cittadini colpiti dal Covid-19 da inizio pandemia ad oggi sono in tutto 15.681, con la percentuale di residenti degli undici comuni della zona che hanno contratto il virus in questi mesi di emergenza sanitaria che si attesta mediamente all’8,37%.

Il quadro della della situazione epidemiologica emerge dai dati riportati dalla dashboard di Regione Lombardia relativamente ai 300 comuni più colpiti dalla pandemia nel territorio regionale e da quelli forniti dai comuni di San Giorgio su Legnano e Villa Cortese, unici due paesi del territorio che non rientrano nella panoramica fornita dal Pirellone. Va detto che si tratta di dati in costante aggiornamento tra nuovi casi rilevati e guarigioni, ma sono comunque utili per valutare l’andamento della pandemia nel Legnanese.

Come ormai da mesi, è Dairago il comune del territorio più colpito dal coronavirus in base al rapporto tra i casi totali registrati da inizio pandemia e il numero degli abitanti, arrivato al 10%, per un totale di 644 cittadini contagiati (nessun caso nell’ultima settimana). L’incidenza sulla popolazione ha comunque ormai superato l’8% in quasi tutti i comuni della zona. A Busto Garolfo, che conta ad oggi 8 positivi, nell’arco dell’emergenza sanitaria è stato registrato un totale di 1.186 casi (+3 in una settimana), pari all’8,54% della cittadinanza. Impatto di poco più basso a Rescaldina, dove hanno dovuto fare i conti con il virus in tutto in 1.198 (+3 in una settimana), ovvero l’8,43% della popolazione, e a San Vittore Olona, con l’8,4% della cittadinanza colpita dal virus per un totale di 699 casi (+2 in una settimana).

Scendono lievemente i numeri a Canegrate, dove ad oggi i contagi sono stati in tutto 1.058 (+2 in una settimana), pari all’8,34% dei residenti, e i positivi al coronavirus alla data del 2 giugno erano 21, e a San Giorgio su Legnano, dove sono attualmente alle prese con il virus in 6 e i casi totali da inizio pandemia sono stati 564 (+5 in due settimane), pari ad un’incidenza dell’8,3% sulla cittadinanza. Numeri in linea con quelli di Legnano, dove, come prevedibile vista la differenza di dimensioni rispetto agli altri comuni del territorio, in termini assoluti il numero di casi è il più alto: 5.010 (+12 in una settimana), pari all’8,28% della popolazione, con 59 cittadini attualmente positivi al Covid, uno dei quali ricoverati in ospedale.

Incidenza sulla popolazione di poco superiore all’8% anche a Nerviano, dove ad oggi i contagi sono stati in tutto 1.385 (+14 in una settimana) con un’incidenza sulla popolazione dell’8,09%, e a Parabiago, dove casi totali registrati dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati 2.246 (+5 in una settimana), pari all’8,07% della cittadinanza. Casi totali ancora al di sotto dell’8% invece a Cerro Maggiore, che conta ad oggi 1.216 casi totali (+7 in una settimana) e 15 positivi, per una percentuale di incidenza sulla popolazione del 7,98%, e a Villa Cortese, dove i casi sono stati 475 da inizio pandemia ad oggi, pari ad un’incidenza dell’7,66% sulla cittadinanza, e i positivi sono attualmente 3.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore