Quantcast

“Premi per i 70 anni di Esselunga”: la nuova truffa che sta girando su WhatsApp

Sta circolando nelle ultime ore un link fasullo che promette (finte) carte regalo da 100 euro. Si tratta in realtà di un tentativo per sottrarre i dati personali

Truffa "Link  Esselunga"

Probabilmente sarà capitato anche a voi di esservi imbattuti– e magari di aver cliccato – in un link, l’ennesimo, con la promessa di “regali gratuiti” in occasione di un concorso per i presunti 70 anni di Esselunga.

Naturalmente, proprio come i recenti casi dei link di Amazon o Adidas, anche in questo caso si tratta di una bufala, o meglio di un fenomeno di “phishing”, truffe purtroppo all’ordine del giorno su internet con lo scopo di “far abboccare” (da qui il nome phishing) le persone e rivelare a malintenzionati i propri dati personali.

Come spiegato dal sito “debunker” Bufale.net, il link rimanda infatti a un sito fake costruito ad hoc (ma molto simile a quello del supermarket) contente un “gioco” truccato per far vincere sempre all’ultimo tentativo un “premio”: una finta carta regalo (presenta dal valore di 100 euro ma in realtà priva di qualsiasi valore) che per essere riscattata deve essere prima inoltra ai propri contatti, dando il via a una catena di condivisioni della truffa.

La smentita è arrivata attraverso una nota ufficiale anche da parte dalla stessa Esselunga, che a Varese sta trascorrendo in queste ore l’ultimo weekend in Viale Borri prima dell’apertura del punto vendita in Viale Europa.

«I messaggi di posta ingannevole noti anche come “phishing” sono sempre più diffusi e mirano a rubare informazioni o addirittura denaro – spiega Esselunga nel comunicato che indicato come riconoscere le frodi -. Spesso il messaggio contiene l’invito a cliccare su un link che rimanda a un sito creato al solo scopo di carpire informazioni personali. A volte possono essere richieste false autorizzazioni al trattamento dei dati personali inseriti o l’invito a richiedere un fantomatico premio: tali richieste in realtà attivano l’adesione a servizi a pagamento non richiesti».

Va segnalato inoltre come in realtà Esselunga sia stata fondata da Caprotti nel 1957 e quindi quest’anno festeggerà i suoi 64 anni, non 70 come indicato nel link. Ulteriore elemento che smaschera definitivamente il finto concorso in realtà creato da qualche malintenzionato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore