Quantcast

Fondazione Ticino Olona: mano tesa alle RSA e alle persone disabili

Un bando di 51mila euro è stato approvato in supporto alle RSA del territorio, con il contributo della società IPG Photonics di Cerro Maggiore

Generico 2018

L’impegno di Fondazione Ticino Olona al fine di limitare, sul territorio, i disagi causati dalla pandemia prosegue con la partecipazione al bando LETS Go! di Fondazione Cariplo e con il prossimo coinvolgimento nella nuova azione, sempre di Fondazione Cariplo, di contrasto alle vecchie e nuove povertà. Contemporaneamente, grazie alla generosità della società IPG Photonics di Cerro Maggiore, è stato emesso un nuovo bando sull’emergenza covid19 per aiutare nuovamente le residenze per anziani e per persone portatrici di disabilità.

Il coinvolgimento fondamentale della IGP viene illustrato dal dr. Stefano Cattaneo, responsabile della sede italiana della multinazionale: «Nelle scorse settimane il dr. Valentin Gapontsev, presidente e fondatore di IPG Photonics, ci ha chiesto di pensare ad un modo per essere vicini alla realtà in cui viviamo, in questo periodo di particolare difficoltà. La sua idea di azienda è sempre stata quella di una società ben radicata al territorio, non solo per prendere cervelli, talenti e opportunità di business, ma anche per rendere qualcosa in cambio, sicuramente in termini di occupazione, ma non solo. Questa emergenza sanitaria ha richiesto impegni straordinari da parte di tutti e anche noi abbiamo voluto fare la nostra piccola parte; ci siamo appoggiati alla Fondazione Ticino Olona e, insieme a loro, abbiamo pensato di dedicare queste risorse a supportare interventi nelle realtà più colpite dal virus Covid-19, le RSA e RSD della zona. IPG Photonics cerca sempre di avere un occhio di riguardo verso le persone in difficoltà, il lato umano è sempre stato al primo posto nella nostra filosofia aziendale».

Come sempre succede anche questa volta le richieste pervenute sul bando superavano di oltre il 50% il budget disponibile di 50.000 euro e allora il Consiglio di Amministrazione, seguendo anche le indicazioni della società donatrice non ha tenuto conto delle richieste pervenute da non residenze e ha privilegiato le richieste di RSA che finora non avevano ancora avuto contributi dalla Fondazione. In questo modo, sono stati dati contributi mediamente pari al 94/95% delle richieste avanzate. Di seguito seguente le decisioni del CdA:

Fondazione Casa di riposo città di Abbiategrasso – RSA Città di Abbiategrasso – 4.700,00 €
Comune di Arluno – RSA Sandro Pertini Arluno – 4.300,00 €
Airone soc. coop. Soc. RSA Morimondo – 4.700,00 €
Comune di Parabiago – RSA Albergo del Nonno Parabiago – 4.700,00 €
Novasodalitas coop. Soc. – RSA Inveruno – 4.700,00 €
Serenitas soc. coop. Soc. – RSD Progetto Diamante Arconate – 2.800,00 €
Sodalitas 2000 soc. coop. Soc. RSA di San Vittore Olona – 4.800,00 €
Sodalitas 2000 soc. coop. Soc. – RSA di Busto Garolfo – 4.700,00 €
Sodalitas 2000 soc. coop. Soc. – RSA di Villa Cortese – 4.700,00 €
Piccola casa della Divina Provvidenza – RSA Cottolengo Cerro Maggiore – 3.300,00 €
Nuova assistenza soc. coop. – Alloggi protetti “Virgilio Dominoni” Gaggiano – 3.000,00 €
Nuova assistenza soc. coop. – RSA Sant’Edoardo – Turbigo – 4.700,00 €

«In questo modo – spiega il presidente Salvatore Forte – è stato possibile permettere alle RSA di fornirsi di termoscanner, dispositivi di controllo accessi, concentratori di ossigeno, gorgogliatori per O2, piantane per dispenser, barriere plexiglass, piantane flebo ecc., per citare solo alcuni dei materiali indispensabili a evitare il diffondersi del contagio e non solo. Il fatto che le richieste presentate da Enti e Associazioni, relativamente ai bandi emessi, siano sempre superiori alle disponibilità interroga, in questo momento più che in altri, sulla necessità che la Comunità si faccia Fondazione e contribuisca, nei limiti delle sue possibilità, attraverso donazioni alla stessa, ad aiutare il proprio vicino in difficoltà. In questo periodo il territorio del Ticino Olona ha risposto con generosità ma purtroppo la crisi, trasformandosi in economica, non è ancora finita e dovremo essere vigili ancora per molto tempo».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 19 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore