Quantcast

“Caro concittadino vota per..”, Unione Popolare contro la lettera dei sindaci dem: “Un sindaco è di tutti”

Il gruppo locale del partito di Sinistra contesta la lettera inviata a nome personale da alcuni sindaci del Pd con l'invito a votare il loro candidato

Generico 19 Sep 2022

Sulla lettera inviata a nome personale da diversi  sindaci del PD (tra cui quelli di Legnano e Rho) a tutta la cittadinanza, invitando a votare per la loro parte politica, dopo Fratelli d’Italia interviene anche il gruppo locale di Unione Popolare. 

«Ciascuno di noi ha il diritto di manifestare la propria convinzione politica, e di convincere altri delle proprie ragioni.
Ma chi riveste ruoli istituzionali, soprattutto quello del Sindaco, ha il dovere di fare un passo indietro e, semmai, lasciar parlare i propri colleghi di partito. Un sindaco – è il commento di Stefano Amann, candidato alla Camera per il collegio di Legnano – rappresenta la comunità intera e non deve sfruttare le proprie prerogative per esercitare un’influenza sull’elettorato. E’ un concetto talmente banale che chiunque può arrivarci».

«Io credo – conclude – che questa improvvida iniziativa del PD arrecherà solo un danno ai candidati indicati dai sindaci del PD (ad oggi pare che almeno in 4 città ci siano state iniziative simili) e la popolazione saprà riconoscere e denunciare un uso strumentale e opportunistico dei ruoli istituzionali nella campagna elettorale. Noi chiamiamo la cittadinanza a respingere il tentativo del PD di manipolare il processo elettorale e di riconoscere in Unione Popolare il partito che ha rispetto sia delle istituzioni repubblicane, sia dei cittadini e delle cittadine del nostro territorio»

“Votate Fiano e Bettinelli”, la lettera ai legnanesi di Lorenzo Radice fa scoppiare un caso elettorale

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 23 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore