Quantcast

“Mai più invisibili”: inaugurata a Legnano la panchina arcobaleno contro ogni discriminazione

La cerimonia si è svolta oggi, 17 maggio, in occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia.

Inaugurata al parco Falcone e Borsellino, contro ogni forma di discriminazione, la panchina con colori dell’arcobaleno, simbolo di pace ma anche di eguaglianza e parità nella diversità, «una panchina – ha esordito il sindaco Lorenzo Radice – che racchiude tutti i colori dello spettro del visibile a simboleggiare una società e, nel nostro caso, una comunità veramente inclusiva». La cerimonia si è svolta oggi, 17 maggio, in occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia celebrata con l’associazione Il Guado,  Amnesty International d la biblioreca Civica che hanno portato il loro contributo con discorsi e poesie .

Panchina arcobaleno Legnano

L’impegno anche da parte degli amministratori è allora quello di «provare a pensare a tutti. Bisogna provare ad abbracciare l’arcobaleno di voci, sensibilità, esigenze, risorse e specificità di cui si compone la città che amministriamo. – ha aggiunto il primo cittadino –  Se non facessimo questo saremmo espressione di qualcuno soltanto, vedremmo soltanto qualcuno dei colori e ne escluderemmo altri. E questo non deve accadere, anche se questi fossero i colori delle minoranze che fino a pochissimo tempo fa, erano invisibili. E noi non possiamo permettere che ci siano più invisibili fra noi: ognuno ha, indifferentemente, il diritto di provare sentimenti per persone di un altro sesso, dello stesso genere, di entrambi i generi o di cambiare sesso e  la politica, a ogni livello, deve fare la sua parte perché non si creino più situazioni di discriminazione e negazione di diritti. L’auspicio è che il riconoscimento dei diritti diventi quello che deve essere: semplicissima normalità».

Panchina arcobaleno Legnano

L’assessora all’inclusione Ilaria Maffei ha ribadito l’importanza di questa inaugurazione, «necessaria per dire che in una città come Legnano tutti siamo i benvenuti, dobbiamo sentirci accolti, e siamo tutte cittadine e cittadini con gli stessi diritti», e ha annunciato la decisione di proporre all’amministrazione l’adesione alla rete Re.a.dy, RE.A.DY , la Rete italiana delle Regioni, Province Autonome ed Enti Locali impegnati per prevenire, contrastare e superare le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere, anche in chiave intersezionale con gli altri fattori di discriminazione – sesso, disabilità, origine etnica, orientamento religioso, età – riconosciuti dalla Costituzione, dal diritto comunitario e internazionale.

L’amministrazione ha scelto di fare una piccola cerimonia  in occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, celebrata oggi, 17 maggio insieme all’associazione il Guado, Amnesty International e la biblioteca civica che hanno contribuito con discorsi e poesie.

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 17 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore