Quantcast

La Pet Therapy della Protezione civile di Legnano si espande anche nelle scuole dei paesi vicini

Gli incontri comprendono una serie di attività formative e ludiche con l’obiettivo di sensibilizzare i bambini ad assumere un comportamento adeguato nell’interazione con il cane

protezione civile

L’avvio verso una sperata normalità dopo il lunghissimo periodo della pandemia sta consentendo la ripresa anche delle attività di legate alla Pet Therapy della Protezione civile di Legnano nelle scuole. Il fitto calendario  prevede fino alla fine di giugno il coinvolgimento di alcuni plessi del territorio del Legnanese, rivolto alle classi seconde della primaria e ai bambini della Scuola dell’Infanzia.

Gli incontri comprendono una serie di attività formative e ludiche con l’obiettivo di sensibilizzare i bambini ad assumere un comportamento adeguato nell’interazione con il cane, sia per evitare possibili aggressioni, ma anche per formare una coscienza sociale e civica nell’interazione uomo animale. Gli incontri si attuano ovviamente in conformità con le misure anti-Covid consigliate dalla normativa vigente, come l’uso della mascherina, il distanziamento e l’uso di spazi all’aperto o palestre.

«Durante questa fase di ripresa- commenta il presidente Giuliano Prandoni – , la risposta dei bambini è molto positiva con la partecipazione attiva di tutti dimostrando molto coinvolgimento ed interesse in ogni istante. Il clima di giocosità e il sereno rapporto che gli alunni istaurano con i cani li rendono protagonisti, fino in taluni casi ad alleviare atteggiamenti ansiosi e diffidenti nei confronti dell’animale. Ringraziamo tutti i responsabili e i docenti e delle strutture scolastiche che ci stanno ospitando, consentendoci di diffondere la cultura della sicurezza a partire dai più piccoli, anche verso l’approccio con gli animali».

I cittadini che volessero intraprendere questo percorso nelle scuole con il proprio cane, possono contattare il 3666262410 o la mail info@protezionelegnano.org.

«La nostra associazione – spiega Prandoni – ha infatti investito e investe tutt’ora diverse migliaia di euro per qualificare i volontari a questo scopo. Con il passaggio di alcuni di essi verso vicine associazioni, tali importanti investimenti hanno consentito di estendere la Pet Therapy ad altre scuole fuori Legnano, allargando il raggio d’azione del progetto. Anche questo significa “fare rete”, formando e mettendo a disposizione le competenze acquisite anche per altre organizzazioni di volontariato».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 13 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore