Quantcast

Marco Clementi, giornalista legnanese della RAI, corrispondente da Pechino

Pechino è tra le redazioni estere più importanti per la RAI, e non solo, tappa di una carriera già ricca di tanti momenti importanti per il pur giovane giornalista legnanese

marco clementi

Marco Clementi, conosciuto giornalista della RAI, inviato in tutto il mondo e vaticanista al seguito dei viaggi all’estero dei Pontefici, da qualche giorno è il nuovo corrispondente da Pechino. Completate la burocrazia per il trasferimento, Clementi ha iniziato a trasmettere servizi dall’inizio del mese di dicembre.

Pechino è tra le redazioni estere più importanti per la RAI, e non solo, tappa di una carriera già ricca di tanti momenti importanti per il pur giovane giornalista legnanese. Nel 2011, ha documentato la guerra in Libia in una fase tra le più delicate coincisa con la caduta di Gheddafi. Risale al 2015, l’intervista in esclusiva al presidente siriano Bashar Al-Assad subito dopo gli attenti a Parigi. Nel 2016, Clementi ha raccontato le elezioni americane attraverso un lungo viaggio, 28 giorni, nella “pancia” dell’America. E’ del 2017, invece, l’incontro con il Papa copto Tawadros II a pochi giorni dalla visita di Papa Francesco in Egitto.

Per il lavoro svolto come inviato di guerra, Marco Clementi, nel 2011, ha ricevuto il Premio Maria Grazia Cutuli, giovane cronista inviata del Corriere della Sera, assassinata in Afghanistan il 19 novembre 2001. Successivamente, nel 2013, Clementi, insieme all’operatore Paolo Carpi, ha vinto il Premio Ilaria Alpi con il servizio “Gheddafi privato”. Piace qui ricordare anche l’assegnazione del Premio San Magno, attribuitogli nel 2020 e conferito annualmente dalla contrada San Magno a persone meritevoli per opere morali, culturali, scientifiche, sportive e umanitarie nella Festa del Santo Patrono legnanese.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore