Quantcast

“Costruiamo insieme una Legnano a misura di giovani”: aperte le adesioni alla Consulta

E' possibile aderire fino al 3 gennaio all’organismo che promuove la partecipazione dei giovani alla vita sociale, politica e culturale del territorio

palazzo malinverni - comune Legnano

Sono aperti fino al 3 gennaio i termini per la presentazione delle domande di partecipazione alla Consulta Giovani, l’organismo permanente di “incontro, dialogo e reciproco confronto” il cui regolamento è stato approvato all’unanimità dal consiglio comunale lo scorso 2 novembre.

«La Consulta sarà fondamentale a livello di politiche giovanili, perché potrà proporre iniziative e progetti, ma anche dare opinioni su quello che l’amministrazione fa per i giovani – spiega Luca Benetti, consigliere incaricato alle Consulte e aggregazioni giovanili. Questo in funzione di tirare fuori le energie giovanili presenti nella nostra città e costruire insieme con l’amministrazione una città davvero a misura di giovani».

Tante le finalità che si propone la Consulta: promuovere la partecipazione dei giovani alla vita sociale, politica e culturale del territorio; favorire la loro libera espressione su tutte le questioni cittadine, con particolare attenzione a quelle di interesse giovanile; promuovere le politiche giovanili nei campi della cultura, dell’arte, dello sport, del lavoro, della valorizzazione del territorio, del senso civico e di cittadinanza, della difesa e della valorizzazione dell’ambiente, dell’educazione alla pace, della solidarietà e dell’integrazione interculturale, del volontariato, della promozione della salute, della prevenzione del disagio sociale e delle dipendenze. Tra le finalità anche il rafforzamento dei legami con la dimensione locale attraverso la promozione del contatto e del dialogo fra le associazioni e i gruppi giovanili presenti sul territorio e il sostegno delle realtà giovanili nelle loro iniziative.

Infine la consulta punta a facilitare la conoscenza da parte dei giovani dell’attività e delle funzioni del Comune, favorendo così la partecipazione alla vita pubblica, e a promuovere l’informazione rivolta alla popolazione giovanile. La Consulta potrà, inoltre, contribuire a far conoscere meglio la condizione dei giovani in città, quindi partecipare all’elaborazione di specifiche linee di indirizzo della politica comunale per i giovani.

«La partecipazione è condizione necessaria per governare con la comunità e deve comprendere tutte le fasce d’età –sottolinea Guido Bragato, assessore alle Politiche giovanili. Dei giovani si parla quasi soltanto in rapporto ai problemi e ai disagi che vivono, ma i giovani sono anche e soprattutto risorse che dobbiamo imparare a valorizzare. La Consulta può rappresentare per loro il canale per diventare parte attiva della nostra città: sentire la loro voce e le loro proposte sarà l’occasione per arricchire la nostra visione della città e per considerare, nelle nostre scelte, le esigenze di una parte di cittadini che, con un po’ di retorica, sono stati sempre e soltanto considerati il futuro della nostra società. È un errore: i giovani sono già il presente».

Requisiti per far parte della Consulta sono un’età fra i 16 e i 30 anni e non rivestire cariche amministrative o essere dipendenti del Comune di Legnano.


Alla consulta può candidarsi:
– ogni giovane residente a Legnano o portatore di interesse in città che presenti richiesta sottoscritta da almeno 10 giovani
– un rappresentante di istituto per ogni istituto secondario di secondo grado di Legnano
– un referente per ogni associazione, con sede o attività a Legnano, portatrice di interesse in ambito giovanile. Sono escluse le associazioni con una chiara vocazione partitica
– un membro per ognuna delle otto Contrade
-un membro per ogni oratorio legnanese

Le domande dovranno essere inviate al Comune di Legnano Piazza San Magno 6 – Legnano o all’indirizzo pec comune.legnano@cert.legalmail.it.
Per informazioni: Servizio Cultura e Turismo tel. 3341007987, email: buia.selene@legnano.org

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 05 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore