Quantcast

 “L’ultimo lenzuolo bianco”: alle Barbara Melzi di Legnano va in scena il dramma dell’Afghanistan

Lo spettacolo teatrale tratto dal libro di Farhad Bitani è stato portato in scena mercoledì 1 dicembre per «imparare a condividere emozioni ed esperienze con chi arriva da Paesi poveri e sempre in guerra»

Generica 2020

E’ stato portato in scena mercoledì 1 dicembre, all’istituto Barbara Melzi di Legnano lo spettacolo teatrale tratto dal libro di Farhad Bitani  “L’ultimo lenzuolo bianco“, per far conoscere  il dramma del popolo afgano agli studenti.

«L’obiettivo della rappresentazione – come ha spiegato la sceneggiatrice Roberta Colombo ai microfoni del Tg3 (nelle foto alcuni frame del servizio andato in onda oggi, 2 dicembre) – è quello di imparare a condividere emozioni ed esperienze con chi arriva da Paesi poveri e sempre in guerra». Solo così è possibile per chi vive in occidente comprendere quanto sia importante difendere i diritti umani e in particolare quelli delle donne.

Generica 2020

Farhad Bitani è stato recentemente ospite della scuola legnanese dove ha presentato il suo libro. Figlio 35enne di un generale delle forze militari, rifugiato politico in Italia, ha deciso di dedicare la sua vita al dialogo interculturale e alla pace consapevole che l’unico modo per aiutare il suo popolo è attraverso l’educazione: «Sono cresciuto nell’esercito e ho visto tutta la violenza possibile, dalle teste tagliate per strada ai maltrattamenti delle donne – aveva raccontato in Comune dove ha risposto alle domande dei giornalisti prima di incontrare gli studenti – Nei miei libri porto tutto il dolore del mio popolo»

 

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 02 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore